Posizioni politiche

Posizioni politiche

Nello Statuto di transfair si precisa che il sindacato agisce in modo indipendente a livello politico e che prende le proprie posizioni autonomamente. transfair si esprime quando sono in gioco temi che riguardano il servizio pubblico, i lavoratori o le condizioni d’impiego in Svizzera.

Servizio pubblico

Il servizio pubblico è la colonna portante della vita sociale ed economica in Svizzera. I partner sociali di transfair forniscono tutti una prestazione nell’ambito del servizio universale. transfair si impegna affinché le prestazioni fornite nel quadro del servizio pubblico siano accessibili a tutti i cittadini del Paese alla stessa elevata qualità, in tutto il territorio nazionale e in tutte le regioni della Svizzera. transfair sfrutta tutte le occasioni per rafforzare il servizio pubblico e si oppone con veemenza a tutti gli attacchi che possono mettere a rischio il servizio pubblico.

Politica del lavoro in tutta la Svizzera

transfair si adopera per progressi a favore dei lavoratori e si oppone con tutte le sue forze agli attacchi inflitti alla società che svolge un’attività lavorativa. In concreto, transfair prende posizione sui seguenti temi e si batte per essi:

  • condizioni di lavoro al passo con i tempi
  • salari equi
  • protezione della salute
  • sicurezza sociale
  • conciliabilità tra professione e famiglia
  • pari opportunità
  • uguaglianza
  • accesso alla formazione nonché formazione e formazione continua

Più dettagli

Posta & Logistica

Il settore postale deve soddisfare requisiti estremamente complessi. Da un lato, le condizioni di mercato sono radicalmente cambiate con l’avanzamento della digitalizzazione, dall’altro la pressione concorrenziale dovuta alla liberalizzazione è in continuo aumento. Per dare il proprio contributo a questi sviluppi in modo costruttivo e positivo, transfair influenza le decisioni politiche che riguardano il settore postale.

L’accento viene posto sul mantenimento di una elevata qualità dei servizi in tutta la Svizzera. L’attenzione si concentra sui tre obiettivi seguenti.

  1. Una parte essenziale del servizio universale è rappresentato da filiali postali accessibili a tutti i gruppi della popolazione e in tutte le regioni della Svizzera. La chiusura degli uffici postali deve essere fermata, al fine di mantenere in tutto il territorio nazionale sia i posti di lavoro che i servizi postali. Questo è importante soprattutto nelle zone rurali in cui non c’è praticamente alcuna offerta alternativa e le distanze sono maggiori rispetto alle città e alle zone vicine alle città.
  2. transfair combatte contro la privatizzazione totale di PostFinance e si impegna affinché sia abolito il divieto di concedere crediti e ipoteche. Come istituto finanziario di rilevanza sistemica, PostFinance ha il dovere di garantire il mandato di fornitura del servizio universale, ossia assicurare l’accesso alle operazioni di pagamento a tutta la popolazione svizzera e a tutte le imprese. Se PostFinance rimane in maggioranza di proprietà pubblica, per l’impresa sarà più facile soddisfare questo mandato. Inoltre, transfair chiede alla Confederazione una garanzia di capitale per PostFinance. In tal modo, l’azienda potrà continuare a garantire posti d’impiego sicuri e condizioni di lavoro eque.
  3. Nel quadro della consultazione, transfair ha proposto alla Commissione federale delle poste ulteriori standard minimi in relazione agli stipendi e alle condizioni d’impiego, con l’intento di sviluppare il mercato del lavoro e portarlo a un livello al passo con i tempi.

Trasporti pubblici

Il sistema dei trasporti pubblici è molto complesso e viene fortemente influenzato dalla politica a Berna. In un contesto politico caratterizzato dalle tensioni, transfair influenza la politica e cambia così le condizioni quadro a favore dei trasporti pubblici. transfair si concentra sui seguenti tre temi:

  1. mezzi finanziari. Per garantire anche in futuro trasporti pubblici sicuri, puntuali e di elevata qualità, sono necessari fondi a sufficienza per mantenere, ampliare e modernizzare anche i treni e l’infrastruttura ferroviaria;
  2. più traffico su rotaia. Il trasporto su rotaia rispettoso del clima deve essere rafforzato. transfair sostiene le misure che aumentano la quota del traffico su rotaia sul totale dei trasporti in tutta la Svizzera. Questo vale per il trasporto di persone e merci.
  3. regolamentazioni chiare per tutti. Per far funzionare il traffico pubblico nella sua molteplicità e anche in interazione con gli altri tipi di mobilità, servono regole e condizioni quadro chiare che tutte le imprese operanti nel settore dei trasporti pubblici devono rispettare. Ciò è importante al fine di evitare dumping salariale e attacchi alle buone condizioni di lavoro.

ICT

Swisscom e le sue società affiliate si stanno muovendo in un contesto liberalizzato, fortemente digitalizzato e influenzato dalla concorrenza. transfair sfrutta il suo filo diretto con la politica e si adopera affinché il contesto delle ICT si sviluppi in modo positivo per i suoi partner sociali.

transfair è consapevole che Swisscom si trova sotto pressione. Tuttavia, il fatto che l’impresa di proprietà svizzera stia perseguendo una strategia con l’obiettivo di risparmiare denaro attraverso esternalizzazioni e ristrutturazioni è inaccettabile. transfair si oppone a questo approccio a livello politico e sfrutta la sua influenza per contrastarlo.

Il sindacato è attivo a livello politico anche per quanto riguarda la carenza di forza lavoro specializzata nel settore delle ICT ed esercita la sua influenza affinché in questo settore si investa nella formazione e formazione continua.

Posizione dell’Amministrazione pubblica

Quando si tratta del personale federale, il Parlamento ha l’ultima parola. Infatti, è proprio il Parlamento a decidere quali condizioni di lavoro si applicano o a definire il budget dei mezzi finanziari a disposizione. Le condizioni di lavoro del personale federale sono spesso oggetto di interventi parlamentari. Nel quadro del lavoro in Parlamento, transfair si impegna affinché gli attacchi alle disposizioni relative al lavoro e le proposte di risparmio sul credito del personale non riscontrino il consenso della maggioranza. Per transfair è importante che il personale dell’Amministrazione federale ottenga il giusto riconoscimento per il lavoro svolto.

Co-presidente di transfair & consigliera nazionale

Greta Gysin Co-presidente

/media/ipsdnaf0/greta_gysin_1.jpg