Soppressione di posti di lavoro presso la BLS: vogliamo un piano sociale!

Soppressione di posti di lavoro presso la BLS: vogliamo un piano sociale! © Lukas Buchmeier
11.04.2013

La BLS Cargo attraversa la tratta del San Gottardo con circa 6000 treni merce all'anno, 5000 dei quali su incarico della DB Schenker Rail. La BLS se l'è presa con comodo e ha subito ingenti perdite: il mandato della DB Schenker passerà infatti a FFS Cargo, il che costerà alla BLS 80 posti di impiego. transfair esige un piano sociale!

Già nel momento in cui nel 2002 fu resa nota la partecipazione della DB Schenker alla BLS, transfair ha messo in guardia dai grandi rischi di questa operazione. Svolgere un ruolo di spalla di un'azienda del genere significa di fatto dipendenza. Ora è avvenuto proprio quello che transfair aveva presagito: il grande ordine è passato alla concorrenza. La BLS Cargo perde numerosi treni sulla tratta del San Gottardo e non è più in grado di occupare il proprio personale.

Ma per quale motivo la BLS ha perso il mandato? Inutile dire che la BLS non ha svolto il proprio compito. La BLS è accusata di essersi adagiata sugli allori. Mentre la concorrenza, in particolare FFS Cargo SA, ha preso in esame e rivisito insieme ai partner sociali i propri costi relativi alle strutture e alla produzione, la BLS non ha mosso un dito.

Ai tagli di posti di lavoro a seguito del progetto "Gipfelsturm", adesso si aggiunge dunque un'ulteriore perdita di 80 impieghi. La BLS finora ha fatto orecchie da mercante alle nostre rivendicazioni relative a un piano sociale. Per transfair è del tutto riprovevole che un'azienda sovvenzionata svolga riorganizzazioni senza un piano sociale. Continueremo pertanto ad aumentare la nostra pressione sulla società e a rivendicare con insistenza un piano sociale.