No alla concorrenza artificiale a spese del personale ferroviario

No alla concorrenza artificiale a spese del personale ferroviario
07.07.2017

Concessione per il traffico a lunga distanza: richieste alle imprese ferroviarie, all'UFT, alla politica.

A fine 2017 l’attuale concessione per il traffico a lunga distanza delle FFS giungerà a scadenza per gran parte delle linee e dovrà quindi essere rinnovata. BLS e SOB si sono dichiarate interessate alla gestione di singole linee del traffico a lunga distanza. A ottobre 2016 l’Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha avviato le trattative per giungere a un’assegnazione consensuale della concessione fra le tre ferrovie. Dopo l’interruzione temporanea dei negoziati tra FFS-BLS nella primavera 2017, le due ferrovie sono ora nuovamente disponibili al dialogo. Se le trattative di conciliazione non porteranno ad alcun risultato, la concessione per il traffico a lunga distanza sarà riassegnata attraverso la procedura ordinaria di concessione. Durante la seduta del 9.6.2017 il comitato di categoria Trasporti pubblici di transfair ha mantenuto la sua posizione sulla concessione per il traffico a lunga distanza.

L’UFT vuole creare concorrenza nel traffico a lunga distanza. Dal nostro punto di vista si tratta di una concorrenza artificiale, che avvantaggia determinate ferrovie e committenti ma ne svantaggia economicamente altri. Nel complesso se la concessione per il traffico a lunga distanza verrà suddivisa, si dovranno fare i conti con grandi perdite dovute a situazioni d’attrito. Ciò significa spalancare le porte a scelte à la carte e mettere in gioco l’equilibro fra linee redditizie e non. Il traffico a lunga distanza in Svizzera deve essere effettuato da ferrovie svizzere con sede in Svizzera. Almeno per i viaggiatori non sono visibili modifiche dei prezzi, dal punto di vista qualitativo saranno presenti miglioramenti se richiesti anche nei requisiti della procedura di concessione. transfair disapprova che nella nuova guida elaborata dall’UFT manchi la richiesta di personale ferroviario nella cosiddetta rete di base; questo si ripercuote direttamente sui posti di lavoro e indirettamente sulla sicurezza e sul servizio clienti.  Solo un’assegnazione della concessione a lungo termine può portare sicurezza di pianificazione e di investimento per un’impresa ferroviaria e sicurezza del posto di lavoro per il personale. Il comitato di categoria Trasporti pubblici di transfair richiede agli attori di prestare la massima attenzione ai rischi per il personale eventualmente interessato dai passaggi e di preparare le misure necessarie.
 
Richieste alle imprese ferroviarie interessate
I contratti collettivi di lavoro tutelano il personale in caso di cambiamenti interni alle aziende, tuttavia non rispondono a chi si chiede cosa succederà al personale in caso di possibili perdite o guadagni di linee. Le parti sociali devono quindi essere coinvolte tempestivamente. Per eventuali collaboratori interessati da un passaggio, è necessario trattare buone soluzioni con prospettive e garanzie di tutela giuridica del lavoro, in particolare relativamente agli obblighi dei vecchi e dei nuovi gestori nei confronti del personale. Soluzioni consensuali devono essere preferite a interminabili azioni giuridiche. Fasi di insicurezza giuridica sono dannose.
 
Richieste all’UFT
transfair richiede un forte impegno a favore della qualità, della sicurezza e del servizio clienti ed esorta l’UFT a non prendere in considerazione riduzioni dei servizi e delle prestazioni o addirittura tagli del personale.
La suddivisione della concessione per il traffico a lunga distanza non può riuscire se è chiaro che occorre aspettarsi grandi situazioni d’attrito da tutte le parti e passaggi non chiari per il personale. Una concessione per il traffico a lunga distanza deve essere assegnata per almeno dieci anni.
 
Richieste alla politica
Le disposizioni legali nella concessione non possono assolutamente essere indebolite, bensì rinforzate a favore di un sistema ferroviario integrato di alta qualità.
Devono essere colmate lacune legali per eventuali passaggi di personale nel traffico a lunga distanza.
 
Ambiti d'impiego
BLS, FFS, SOB