Nessuna partenza autonoma nel traffico a lunga distanza

Nessuna partenza autonoma nel traffico a lunga distanza © SBB CFF FFS
14.10.2020

Ieri le FFS hanno informato i partner sociali sulla conclusione del loro progetto pilota sulla linea IR 13. Le FFS rinunciano a introdurre la partenza autonoma eseguita dal personale di locomotiva su questa linea a lunga distanza, cosa che transfair accoglie con grande favore.

Al fine di migliorare in futuro la coincidenza a Sargans e offrire più stabilità di orario, nel quadro di un progetto pilota ordinato dalla Divisione Infrastruttura le FFS hanno testato la partenza dei treni a lunga percorrenza eseguita solo dal personale di locomotiva sulla tratta Zurigo-San Gallo-Coira. Il risultato in breve: senza il processo di autorizzazione per la partenza dei treni effettuato dagli assistenti clienti il tempo di fermata dei treni nelle stazioni si riduce. Tuttavia, il risparmio di tempo su questa tratta non porta ad alcun vantaggio, in quanto va di nuovo perso a causa di altri parametri, come ad esempio le linee a binario semplice e i crocevia.

Prima la sicurezza, poi il risparmio di tempo!

La Divisione Infrastruttura punta ovviamente a riserve d’orario e fermate più brevi. Questo obiettivo non deve però andare a discapito dei processi d’esercizio nel Traffico viaggiatori, tramite una rinuncia al processo di autorizzazione per la partenza dei treni essenziale e cruciale per la sicurezza nel traffico a lunga distanza garantito dagli assistenti clienti. In alcune stazioni, i lunghi treni a lunga percorrenza, soprattutto su percorsi con curve, non possono non essere visti dal personale di locomotiva. transfair rifiuta categoricamente progetti di questo tipo che nuocciono alla sicurezza. Attualmente, le FFS non prevedono altri test di partenza autonoma nel traffico a lunga distanza. Tuttavia non escludono di prendere in esame altre tratte in futuro.