Le FFS vogliono portare avanti «SOPRE»

Le FFS vogliono portare avanti «SOPRE» © Albachiaraa/fotolia
15.02.2018

In occasione del colloquio chiarificatore del 12 febbraio 2018 tra la direzione di Traffico viaggiatori FFS, i partner sociali (SEV, transfair e VSLF) e la commissione del personale, le FFS hanno reso noto di voler mantenere il sistema di pianificazione delle risorse «SOPRE», di cui è interessato il personale di locomotiva nel Traffico viaggiatori.

La comunicazione è arrivata dopo che le parti sociali hanno chiesto un colloquio chiarificatore con il CEO Andreas Meyer, che in seguito ha passato la patata bollente «SOPRE» al nuovo responsabile del Traffico viaggiatori Toni Häne. Nonostante le molte inadeguatezze, non ci sarebbero alternative a «SOPRE». Un ritorno a «PIPER» non rientrerebbe tra le possibili opzioni: l’onere sarebbe eccessivo e il sistema deve comunque essere sostituito, ha sottolineato Toni Häne.
 
Le FFS hanno assicurato a transfair di essere al corrente dei problemi attuali e di lavorare sistematicamente a una soluzione e all’attuazione di miglioramenti. transfair pensava che un ritorno a «PIPER» fosse ancora una possibile opzione, ma non è così. Ora, il passaggio al nuovo sistema, avviato il 1° novembre 2017, proseguirà con un massiccio impiego di mezzi finanziari e di personale. Dato che attualmente troppi lavori dei collaboratori nella pianificazione delle risorse e dal personale di locomotiva comportano enormi oneri aggiuntivi, transfair si chiede come sia stato specificato «SOPRE». Inoltre, almeno ancora fino alla fine di aprile 2018 una task-force dovrà sostenere il personale. transfair si chiede se le FFS si stiano rendendo conto che l’esercizio può essere garantito solo ed esclusivamente grazie alla competenza dei collaboratori.
 
Le FFS assicurano che saranno adottati miglioramenti
La direzione di Traffico viaggiatori riconosce la situazione instabile e la task force si sta adoperando al fine di attuare continui miglioramenti stabilizzanti. L’obiettivo prioritario rimane tuttavia quello di mantenere in funzione l’esercizio. Per transfair è fondamentale che siano prese sul serio e valutate tutte le richieste di miglioramento proposte dalle associazioni del personale e dalla CoPe. I partner sociali esigono inoltre di essere regolarmente aggiornati sugli sviluppi. Gli oneri supplementari in termini di tempo e di personale sostenuti e quelli futuri saranno indennizzati. I relativi accrediti di tempo saranno predisposti in collaborazione con la CoPe entro aprile 2018. transfair si riserva il diritto di porre ulteriori domande a livello politico.
Ambiti d'impiego
FFS