Esternalizzare FFS Cargo? Testardaggine della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale

Esternalizzare FFS Cargo? Testardaggine della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale © SBB CFF FFS
18.01.2017

transfair si dice stupefatto della decisione presa ieri dalla Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale (CTT-N) che chiede al Consiglio federale di elaborare proposte per trasformare FFS Cargo in un’impresa autonoma.

Dopo che, nel quadro della rispettiva legge, il trasporto merci su rotaia è stato posto su solidi basi e di conseguenza può continuare a essere eseguito come attività principale, è incomprensibile e inutile avanzare di nuovo proposte di esternalizzazione. Autonomizzare FFS Cargo non porta ad alcun risultato: una nuova situazione di concorrenza andrebbe come sempre a gravare sulle condizioni di lavoro del personale ferroviario (CCL FFS Cargo) e a sfavore della stessa ferrovia.

L’impresa ha svolto il proprio dovere
Negli ultimi anni, la società ha svolto molti dei suoi compiti, sforzi che tuttavia sono stati accompagnati da massicci tagli ai posti di lavoro. Soprattutto negli ultimi periodi, Cargo si mostra molto flessibile con il proprio personale nell’introdurre il nuovo trasporto a carri completi 2017 orientato alla clientela. Il responsabile di categoria di transfair Bruno Zeller è convinto: «Questi sforzi non devono essere sconsideratamente vanificati a causa di aspirazioni di esternalizzazione e privatizzazione!»

transfair confida nel fatto che il Consiglio nazionale non dia retta alle richieste della CTT-N o che sia al più tardi il Consiglio degli Stati a cambiare rotta.