A dispetto del bilancio in attivo, aumenta la pressione al cambiamento sul personale

A dispetto del bilancio in attivo, aumenta la pressione al cambiamento sul personale © SBB CFF FFS
21.03.2017

Nel 2016 le FFS hanno aumentato le loro prestazioni, migliorato la puntualità e la soddisfazione tra i clienti e, anche grazie a operazioni immobiliari, conseguito risultati consolidati soddisfacenti. A contribuire a questo andamento positivo sono stati non da ultimo anche i collaboratori con l’ottimo lavoro svolto durante l’anno. Ciononstante, la soddisfazione tra il personale non è stata mantenuta ovunque. I cambiamenti in corso, dovuti all’accelerazione del processo di digitalizzazione, così come il programma di risparmio «RailFit20/30» hanno destato e continuano a destare non poche preoccupazioni tra il personale. transfair si è occupato in maniera approfondita di queste evoluzioni che interessano il settore e avanza precise rivendicazioni.

Lo sviluppo del personale e la digitalizzazione devono andare di pari passo
Con la crescente digitalizzazione si trasformano i profili professionali e si stanno aggiungendo nuovi requisiti e campi di attività. transfair ritiene che le funzioni dei collaboratori debbano essere rivalutate in base a questi cambiamenti. Inoltre, la digitalizzazione deve andare di pari passo con lo sviluppo del personale! Le FFS devono promuovere la tempestiva formazione e formazione continua dei loro collaboratori, al fine di garantire la collocabilità sul mercato del lavoro di tutti i gruppi d'età. È inaccettabile che a causa della rivoluzione digitale le esigenze dei clienti vengano soddisfatte solo a livello digitale.
 
Per transfair è inoltre essenziale che al cospetto di un mondo del lavoro sempre più interconnesso, si continui a promuovere la conciliabilità tra la vita professionale e quella privata. Nella nostra risoluzione rivendichiamo tra l’altro che il lavoro non sia spostato al tempo libero a causa della digitalizzazione. Oltre a ciò, chiediamo alle FFS di continuare a promuovere il telelavoro.
 
Attuare «RailFit 20/30» in maniera equa
Il programma «RailFit 20/30» comincia a prendere forma. Sono già stati effettuati i primi risparmi sui costi di materiale e di terzi. Nel 2017 saranno inoltre attuati progetti che prevedono tagli di posti di lavoro anche nell’ambito di funzioni di supporto rilevanti. transfair rivendica che per raggiungere questi obiettivi si proceda con il dovuto senso delle proporzioni e in maniera socialmente sostenibile nel quadro del CCL. Un fattore essenziale a questo proposito è l’equo trattamento dei collaboratori. Il flusso d’informazioni nei confronti dei partner sociali e dei collaboratori deve infine essere garantito in modo trasparente e completo.