Accordo per la stabilizzazione della cassa pensioni FFS

Accordo per la stabilizzazione della cassa pensioni FFS © SBB CFF FFS
16.04.2015

FFS e sindacati hanno trovato un accordo per stabilizzare la situazione della cassa pensioni FFS. I provvedimenti concordati andranno a favore di tutti gli assicurati, in particolare di chi è prossimo alla pensione. Consistono in primo luogo in un versamento di capitale da parte delle FFS e in secondo luogo in contributi da parte del personale. In occasione della sua ultima riunione, il comitato della categoria Trasporti pubblici di transfair ha approvato l'accordo.

Le FFS effettueranno un versamento unico del datore di lavoro alla cassa pensioni FFS (CP FFS) di 690 milioni di franchi che permetterà a quest'ultima di accreditare un importo sugli averi individuali di vecchiaia di tutti gli assicurati e tutte le assicurate nel gennaio 2016. Questa operazione andrà in particolare a favore di colleghe e colleghi prossimi al pensionamento e consentirà di evitare riduzioni di rendita a seguito del cambiamento delle basi tecniche della CP FFS.
 
Contributo del personale
Come annunciato nel quadro delle trattative salariali 2015, anche il personale sarà chiamato a contribuire al consolidamento delle rendite: se il rincaro annuo non supererà l’1,2 per cento, oltre al 2015 e al 2016 dovrà rinunciare ad aumenti generali di stipendio anche tra il 2017 e il 2020. La convenzione prevede inoltre la rinuncia dal 2016 al 2018 ad un giorno di vacanza all’anno. Le FFS avranno inoltre la possibilità, in caso di difficoltà economiche, di negoziare deroghe limitate nel tempo a determinate disposizioni del contratto collettivo di lavoro. In compenso, non taglieranno posti di lavoro (clausola di salvaguardia).
 
Cosa ne pensa transfair?
Questa convenzione tra le parti sociali costituisce un passo molto importante verso il consolidamento delle rendite di tutti i dipendenti delle FFS. Hanspeter Hofer, che ha partecipato alle negoziazioni come rappresentante di transfair, ritiene che sia un risultato utile:  «Il nostro obiettivo, ovvero di evitare che le rendite vengano ridotte, lo abbiamo raggiunto, il che offre ai collaboratori una certa sicurezza. Le misure incidono tuttavia in maniera massiccia sul personale: la rinuncia per diversi anni ad aumenti di stipendio generali è dolorosa.»
Ogni ulteriore misura non può essere decisa in modo unilaterale da parte delle FFS, ma deve essere negoziata con i sindacati. transfair è disposto ad entrare in materia solo nella misura in cui le FFS sappiano motivare le loro richieste in modo adeguato.