Soppressioni di impieghi presso PostFinance

Soppressioni di impieghi presso PostFinance © transfair
08.11.2016
PostFinance intende riposizionarsi con il programma «Victoria 2017-2020». Pertanto, entro la fine di febbraio 2017 sarà messo a punto un nuovo organigramma. In base alla nuova organizzazione, PostFinance determinerà quanti collaboratori si renderanno necessari per quali compiti e con quali competenze. Una cosa è chiara già oggi: a causa di un incremento dell’efficienza e della digitalizzazione, entro il 2020 PostFinance si vede costretta a tagliare diversi posti di lavoro.

Chi ne esce vincitore?
transfair accompagnerà il processo con estrema attenzione. Faremo tutto il possibile affinché PostFinance si assuma la propria responsabilità e trovi soluzioni socialmente sostenibili per i collaboratori interessati dai tagli. L’istituto di finanza del gigante giallo deve in ogni caso rispettare le condizioni quadro (piano sociale CCL, regolamentazioni per quadri, consultazione (CO 335))! Il rappresentante di transfair Pascal Deschamps, responsabile per il partenariato sociale con PostFinance, ci tiene a sottolineare: «Apparentemente, Victoria è un programma valido. Viste le soppressioni di posti di lavoro, sono però soprattutto i lavoratori ad avere la peggio. È più che deplorevole che PostFinance sia costretta ad attuare tali riorganizzazioni. transfair offrirà ai suoi associati occupati presso l’istituto di finanza consulenza e assistenza per tutelarli da soluzioni inaccettabili.»