Soddisfazione per il risultato salariale ottenuto da PostAuto

Soddisfazione per il risultato salariale ottenuto da PostAuto © transfair
14.02.2019

Le parti sociali hanno concordato le misure salariali per il 2019: l’1,2 per cento del monte salari viene stanziato a favore di misure salariali individuali a lungo termine. L’assegnazione delle misure salariali individuali è stata eseguita utilizzando il collaudato sistema introdotto nel 2018. L’attuazione di tali misure avrà luogo con il salario di aprile. transfair è soddisfatto del risultato ottenuto.

Nella definizione annuale delle misure salariali 2019, le parti sociali AutoPostale, transfair e syndicom si sono basate sulla situazione economica di AutoPostale, sulla situazione nel mercato del lavoro, sui confronti con imprese concorrenti nonché sull’andamento del costo della vita (rincaro).
 
Per il 2019 le parti sociali si sono accordate, nel corso di due tornate negoziali, sulle seguenti misure salariali: l’1,2 per cento del monte salari viene stanziato a favore di misure salariali individuali a lungo termine. L’attuazione di tali misure avrà luogo con il salario di aprile. Successivamente le fasce salariali verranno innalzate dell’1,0 per cento
 
L’assegnazione delle misure salariali individuali è stata eseguita utilizzando il collaudato sistema introdotto nel 2018, che sarà conservato. Questo meccanismo di distribuzione garantisce che i collaboratori e le collaboratrici nelle posizioni più basse della rispettiva fascia salariale beneficino di un’evoluzione salariale superiore alla media in caso di buon rendimento.
 
Le misure salariali adottate interessano i circa 2200 collaboratori e collaboratrici di AutoPostale inquadrati nel contratto collettivo di lavoro (CCL) nonché i circa 1700 collaboratori e collaboratrici delle imprese di AutoPostale con regolamento del personale (IA P).
 
Gli organi decisionali, ossia il Consiglio di amministrazione della Posta e gli organi competenti di transfair e syndicom, devono ancora approvare l’esito delle trattative.
 
Segnale positivo a favore del personale
Per transfair è positivo il risultato ottenuto dopo due tornate negoziali. L'1,2 per cento della massa salariale viene distribuito secondo la matrice salariale. Le parti obbligatorie e quelle a titolo individuale sono integrate nello stipendio e quindi durature e pertanto sono state preferite a un versamento unico. Ciò consente un'evoluzione positiva degli stipendi bassi di quei lavoratori che non possono più beneficiare della progressione salariale automatica. Un passo importante al fine di rispondere al postulato “stesso salario per lo stesso lavoro”.
 
Anche Urs Jungen, segretario regionale della regione Est e incaricato dei negoziati da parte di transfair, è soddisfatto del risultato: «Se raffrontato con il risultato dell'anno precedente, rispetto al settore dei trasporti in generale e alle altre società del gruppo Posta, quello attuale è un risultato positivo». Se si tiene conto della diversa situazione dei collaboratori nella fascia salariale rispetto a PostFinance e Posta CH SA e del calcolo della massa salariale, il risultato si equivale e copre il rincaro.
Ambiti d'impiego
AutoPostale SA