Risultati del sondaggio del personale della Posta 2018

Risultati del sondaggio del personale della Posta 2018 © jannoon028
01.10.2018

Nel mese di maggio il sondaggio del personale della Posta Svizzera 2018 è stato inviato in 14 Paesi differenti a 44’700 collaboratori, 34’285 dei quali hanno colto l’occasione per esprimere la loro opinione. transfair ha analizzato i risultati emersi dall’inchiesta.

A causa della rinuncia a distribuire a mano i questionari di PostMail, PostLogistics e AutoPostale, il tasso di risposta a livello di Gruppo è diminuito del 2,4 per cento rispetto all’anno scorso, attestandosi così a un 76,7 per cento. Con la rinuncia a consegnare a mano i questionari, la Posta ha dato seguito alla richiesta di transfair di maggiore discrezione e anonimato. I superiori ora non sono più a contatto con il questionario e di conseguenza non hanno più alcun controllo sul tasso di risposta. L’analisi è stata effettuata da un’azienda esterna specializzata.
 
Risultati divergenti all’interno del Gruppo
A livello di Gruppo i risultati non hanno subito significativi cambiamenti. Tra i singoli settori ci sono tuttavia enormi differenze: i maggiori risultati negativi si trovano presso AutoPostale e SecurePost. La situazione si fa ancora più drammatica nei settori riorganizzati di Posta Informatica, Finanze, Corporate Center e Comunicazione. A questi valori si contrappongono quelli di PostMail e PostLogistics che sono rimasti a livelli estremamente stabili. Un fatto positivo sono anche i valori più elevati presso SPS e RetePostale. 
 
Gli aspetti che hanno ottenuto valutazioni relativamente basse, quali le basi di impiego e la strategia, vengono presi molto sul serio dalla direzione del Gruppo (DG). Il personale desidera stabilità. Raggiungerla in tempi di riorganizzazioni è praticamente impossibile. Ciononostante, la DG ha incaricato le unità di attuare due misure concrete:
 
  1. Strategia e gestione
    Promuovere la fiducia e offrire ai collaboratori un aiuto all’orientamento per lo sviluppo della Posta attraverso una gestione trasparente e affidabile nonché una gestione dei cambiamenti attiva.
     
  2. Collaborazione
    Consolidamento della gestione funzionale finalizzata alla promozione della fiducia e del consenso nei confronti dei nuovi punti di congiunzione e delle nuove responsabilità.
 
Un domanda suscita ancora più preoccupazioni
Un ulteriore spunto di riflessione lo offre la seguente domanda: «Negli ultimi due anni la Posta è cambiata in positivo?». Con 59 punti ha ottenuto una valutazione estremamente bassa, come già l’anno precedente. Risultati ancora più bassi li hanno raggiunti solo PostLogistics SA e SecurePost. I collaboratori delle due imprese sono del parere di percepire un salario non corrispondente ai compiti loro affidati. Inoltre, non sono soddisfatti delle condizioni d’impiego.
 
transfair mira a miglioramenti
transfair prende sul serio i suoi associati. Nel quadro delle prossime negoziazioni su temi quali i salari, il CCL e il piano sociale il sindacato tornerà in merito a questi risultati e rivendicherà con veemenza dei miglioramenti.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera