Progetto di riorganizzazione SpeedUp: conclusa la procedura di consultazione

Progetto di riorganizzazione SpeedUp: conclusa la procedura di consultazione © transfair
14.12.2020

Ad ottobre 2020, PostFinance ha reso nota la sua nuova strategia. Con «SpeedUp» vuole prepararsi al futuro, accelerare la trasformazione digitale e investire in nuovi campi d’attività. Da un lato, questo riorientamento determinerà la creazione di 80 posti di lavoro, dall’altro una riduzione di 130 impieghi a tempo pieno e oltre 250 adeguamenti contrattuali. transfair ha negoziato misure di accompagnamento che vanno oltre il minimo legale.

Fino alla fine di novembre 2020, i partner sociali e i collaboratori hanno potuto partecipare alla procedura di consultazione e presentare proposte su come evitare i tagli di posti di lavoro previsti e gli adeguamenti dei contratti di lavoro, limitarne il numero o mitigarne le conseguenze. PostFinance attuerà alcune proposte. Tuttavia, questi suggerimenti nel loro insieme non possono sostituire le misure previste, motivo per cui dal 1° marzo 2021 sarà attuato «SpeedUp». I tagli di posti di lavoro annunciati e gli adeguamenti dei contratti di lavoro saranno attuati di conseguenza ed entreranno in vigore nel corso del 2021, in alcuni casi già a dicembre 2020.

Misure d’accompagnamento per maggiore stabilità

PostFinance ha annunciato in un comunicato interno che intende attuare i tagli ai posti di lavoro possibilmente attraverso le fluttuazioni naturali. transfair invita PostFinance a mantenere questa promessa. Grazie agli sforzi di transfair, il personale tuttora interessato beneficerà di un piano sociale stabile e di misure di accompagnamento rinegoziate. Qui di seguito presentiamo le principali offerte di accompagnamento.
  • I quadri (LF8-10) interessati da licenziamenti o modifiche contrattuali, che nella primavera del 2021 accetteranno l’offerta di trasferimento verso un contratto CCL, possono scegliere le prestazioni del piano sociale CCL (2021) al posto di quelle del piano sociale quadri.
  • I collaboratori delle unità interessate dalla riorganizzazione 2021 che soddisfano determinati requisiti possono scegliere il prepensionamento volontario. Anche i collaboratori di altre unità possono presentare la stessa domanda, se possono dimostrare che in tal modo viene evitato un ulteriore licenziamento. Questi dipendenti riceveranno le prestazioni aggiuntive previste dai piani sociali (CCL/quadri). I collaboratori sottoposti al CCL possono scegliere questa opzione a partire dal 58° d’età, i quadri dal 60°.
  • I dipendenti che hanno particolari difficoltà a trovare soluzioni a causa della difficile situazione economica possono presentare una richiesta al Gruppo direttivo paritetico (GDP) per estendere il limite delle spese. Il GDP può concedere un’estensione individuale se giunge alla conclusione che essa aumenterà significativamente la probabilità di una soluzione (p. es. completamento di una formazione continua).

transfair è al tuo fianco!

Hai domande o hai bisogno di assistenza? Gli specialisti di transfair rimangono a tua disposizione.
Ambiti d'impiego
PostFinance SA