Premio coronavirus per i collaboratori che lavorano in prima linea

Premio coronavirus per i collaboratori che lavorano in prima linea
09.04.2020

La situazione attuale mette tutti a dura prova. In questo contesto, il personale della Posta svolge un enorme lavoro, per il quale già all’inizio della crisi transfair aveva chiesto che i collaboratori fossero ricompensati. Ora la Posta si mostra conciliante: al personale che lavora in prima linea sarà elargito un premio con il salario di aprile.

I collaboratori che lavorano a stretto contatto con i clienti sono maggiormente esposti e più a rischio di contagio. transfair aveva chiesto che la Posta riconoscesse questo dato di fatto anche a livello pecuniario.
 
Ora la Posta ha ceduto alle richieste di transfair e dice grazie al personale con un premio in denaro. Il sindacato si compiace di questo gesto di apprezzamento il quale rappresenta un segno di meritata stima nei confronti dei collaboratori.
 
Il premio di 500 CHF sarà corrisposto ai collaboratori che lavorano in prima linea di RetePostale, PostLogistics, PostMail e Immobili Management e Servizi e dunque a tutti coloro che sono quotidianamente a stretto contatto con i clienti. Il personale a tempo parziale attivo a un tasso d’occupazione del 50 per cento o inferiore riceverà 250 CHF. Questo, a condizione che tra il 9 marzo e il 10 aprile 2020 abbia lavorato almeno 10 giorni. Non sussiste alcun diritto, in quanto si tratta di una prestazione volontaria del datore di lavoro.
 
transfair rivendica: AutoPostale e PostFinance devono fare altrettanto
AutoPostale e PostFinance non sono disposte a elargire il premio. transfair esorta le due imprese a riconsiderare la loro posizione. Particolare attenzione va rivolta anche a tutti coloro che normalmente lavorano alle dipendenze di AutoPostale e che attualmente sono attivi presso PostLogistics come fattorini di pacchi ausiliari: anche per questi collaboratori sono tempi molto impegnativi e anche loro meritano pertanto questo segno di apprezzamento!
 
Il coronavirus è un tema anche al tavolo delle trattative salariali
Il premio che elargisce la Posta è un primo segno importante che ha effetti anche sulla motivazione del personale. Per transfair però non basta: nel quadro delle negoziazioni salariali, il sindacato porterà ancora una volta al tavolo delle trattative lo straordinario impegno del personale della Posta.
 
transfair è al tuo fianco!
transfair sa quanto producono quotidianamente i collaboratori della Posta, i quali apportano un enorme contributo per garantire il mantenimento del servizio universale alla popolazione svizzera. Pertanto: grazie del tuo instancabile impegno! transfair è e rimane sempre al fianco dei suoi associati. Hai domande o hai bisogno di assistenza? I segretariati regionali di transfair rimangono a tua disposizione.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera, AutoPostale SA, Rete postale e vendita