Negoziazioni CCL con AutoPostale

Negoziazioni CCL con AutoPostale © Schweizerische Post
15.04.2021

All’inizio di febbraio 2021, si sono incontrati una prima volta – a causa della pandemia in digitale – i rappresentanti di transfair, syndicom e AutoPostale per elaborare un nuovo CCL AutoPostale più attrattivo e moderno. I partner sociali hanno un obiettivo ambizioso e impegnativo: l’entrata in vigore del nuovo CCL il 1° gennaio 2022.

Riavvio con procedura adeguata

Dopo le negoziazioni fallite nell’autunno 2020, di recente i partner sociali hanno intrapreso un nuovo tentativo, sfruttando le conoscenze acquisite e il lavoro preliminare svolto durante le ultime trattative e adeguando il processo. I diversi nuovi e vecchi temi sono stati suddivisi in diverse categorie.
 
Sulla base di queste categorie sono stati costituiti tre gruppi di lavoro, in cui si è iniziato a cercare congiuntamente delle soluzioni. transfair è rappresentato in tutti e tre i gruppi di lavoro con membri del comitato aziendale o collaboratori del sindacato. Questo gli permette di presentare direttamente le richieste dei suoi membri.

Il focus principale rimane lo stesso

Le richieste principali di transfair rimangono essenzialmente invariate. Molti punti relativi all’impresa nonché l’accordo concernente la legge sulla durata del lavoro devono essere migliorati o una volta per tutte regolamentati a favore dei lavoratori. Una migliore pianificazione degli incarichi per il personale interessato, con il minor numero possibile di adattamenti, anche nelle regioni turistiche, deve rafforzare ulteriormente la conciliabilità tra lavoro e famiglia e gli altri impegni. Inoltre, si tratterà di esaminare insieme quali valide innovazioni del CCL Posta CH SA, in vigore dal 1° gennaio 2021, potranno essere adottate e quali dovranno essere adattate per soddisfare le esigenze dei collaboratori di AutoPostale e degli imprenditori di AutoPostale e le disposizioni legali.

Personale motivato come chiave del successo

transfair è convinto che grazie a questa nuova partenza i partner sociali saranno in grado di trovare insieme una soluzione lungimirante che offre reali prospettive sia ai lavoratori che ai datori di lavoro.
 
La popolazione e la politica auspicano e hanno bisogno di un trasporto pubblico di qualità ed efficiente, anche dopo la fine della pandemia. AutoPostale, come gestore di sistema della strada, contribuisce in modo essenziale al servizio universale. L’azienda stessa e gli imprenditori di AutoPostale necessitano di personale qualificato e motivato, il quale si trova, tra l’altro, offrendo condizioni di lavoro attrattive, moderne, sociali e di buona qualità.
Ambiti d'impiego
AutoPostale SA