Le trattative per un nuovo CCL AutoPostale 2021 sono fallite

Le trattative per un nuovo CCL AutoPostale 2021 sono fallite © Day Of Victory Stu/AdobeStock
22.07.2020

Circa un anno fa, transfair, AutoPostale e syndicom hanno avviato le trattative per un nuovo CCL AutoPostale. Le richieste esagerate di una delle parti negoziali è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e indotto AutoPostale a interrompere le trattative, vanificando così i traguardi raggiunti fino ad allora. La situazione è deludente, soprattutto anche perché secondo transfair si era a un passo da un esito positivo delle trattative. transfair è tuttora pronto a negoziare e si impegna in maniera costruttiva e cooperativa a favore di una soluzione sostenibile per il personale di AutoPostale.

Oltre un anno fa, transfair, AutoPostale e syndicom hanno avviato le trattative per il nuovo accordo relativo alla legge sulla durata del lavoro (LDL) e successivamente per il nuovo CCL.
 
transfair si è preparato a dovere e si è posto l’obiettivo di rendere l'attuale CCL più interessante e vantaggioso. L’obiettivo era soprattutto quello di regolamentare nel CCL le indennità per le eccezioni previste dall’ordinanza concernente la LDL.

Nessun compromesso all’orizzonte

transfair sa che un risultato positivo, sostenibile e accettato da tutti si può ottenere solo se tutte le parti coinvolte sono pronte a scendere a compromessi, senza insistere su pretese irrealistiche. transfair ha espresso disappunto per il fatto che un partner negoziale ha scelto ostinatamente di non seguire questa strada e di avanzare rivendicazioni esagerate.
 
Dopo ripetuti appelli (ignorati) alla delegazione negoziale responsabile del fallimento delle trattative, il 3 luglio 2020 AutoPostale ha deciso di azionare il freno di emergenza e ha annunciato l’interruzione delle trattative. Nemmeno il vertice è stato in grado appianare i contrasti.

transfair persegue obiettivi chiari

Nell’ultimo anno di trattative, transfair ha fatto tutto il possibile e ha messo sul piatto della bilancia tutta la sua creatività, la sua capacità di individuare soluzioni e la sua disponibilità a scendere a compromessi per giungere a una soluzione vantaggiosa tanto per i lavoratori quanto per il datore di lavoro. transfair, il suo comitato aziendale e i suoi membri si dicono delusi e irritati, non da ultimo anche perché il fallimento delle trattative equivale di fatto alla perdita di tutti i traguardi positivi finora raggiunti.
 
Tuttavia, transfair non si dà per vinto e intende ottenere ad ogni costo condizioni di lavoro più vantaggiose per i suoi membri e il personale di AutoPostale. In una prima fase, transfair si impegna affinché i collaboratori possano continuare a beneficiare anche in futuro di condizioni di lavoro vantaggiose e stabili. Come obiettivo minimo e quale soluzione transitoria, transfair chiede di prorogare il CCL esistente e di integrarvi il maggior numero possibile di diritti acquisiti tratti dal CCL mantello.
 
In una seconda fase, transfair chiede nuove trattative CCL, da tenersi in condizioni quadro ottimali. transfair è e rimane il rappresentante dei lavoratori che avanza richieste realistiche e ragionevoli e si preparerà alle negoziazioni in base a questi principi.

Le prossime fasi

Il 18 agosto 2020 è previsto un altro vertice tra le parti sociali, in occasione del quale verrà deciso in via definitiva come procedere. Sul piatto si trovano le seguenti possibilità:
  • proroga del vecchio CCL di AutoPostale senza variazioni in termini di contenuto;
  • proroga del vecchio CCL di AutoPostale con l’adozione di diritti acquisiti tratti dal nuovo CCL mantello 2021;
  • regolamento del personale anziché CCL. 
transfair sa che l’attuale situazione incerta incute timori, genera incertezze e suscita anche disappunto per scelte incomprensibili. Il sindacato si attiene all’obbligo vigente di mantenere la pace e si concentra su futuri colloqui costruttivi. transfair promette ai propri membri di prepararsi ancora una volta con cura al prossimo vertice, di ponderare con prudenza tutte le possibilità e di lavorare in modo indipendente.coraggioso.personale. per il bene di tutto il personale di AutoPostale.
Ambiti d'impiego
AutoPostale SA