Le parti sociali si accordano su misure salariali dell’1,4%

Le parti sociali si accordano su misure salariali dell’1,4%  © transfair
23.01.2019

Posta CH SA e le parti sociali costituite dai sindacati transfair e syndicom sono giunte a un accordo in merito alle misure salariali 2019. Un meccanismo di distribuzione equo garantisce che i collaboratori e le collaboratrici nelle posizioni più basse della rispettiva fascia salariale beneficino di prestazioni superiori alla media in caso di buon rendimento. Le misure negoziate riguardano i circa 26’000 collaboratori e collaboratrici impiegati ai sensi del contratto collettivo di lavoro di Posta CH SA.

Le trattative tra Posta CH SA e i sindacati transfair e syndicom si sono svolte in modo costruttivo. Nel corso della seconda tornata di negoziazioni le delegazioni hanno trovato un accordo sulle misure salariali per il 2019, che sono state definite tenendo conto della situazione economica di Posta CH SA, della situazione sul mercato del lavoro, di confronti con imprese concorrenti nonché dell’andamento del carovita. 
 
L’1,4% del monte salari legittimo viene stanziato a favore di misure salariali individuali sostenibili. In linea di principio, un aumento del salario dipende dalla posizione occupata all’interno della fascia salariale, dalla valutazione del personale e dal rendimento individuale. Inoltre in seguito all’attuazione delle misure salariali le fasce salariali subiranno un aumento dell’1%.
 
L’assegnazione delle misure salariali individuali è stata eseguita utilizzando il collaudato sistema introdotto nel 2018 che prevede una porzione legittima e che si è rivelato essere uno strumento adeguato per definire misure salariali eque. In questo modo è soprattutto ai collaboratori e alle collaboratrici con salari situati nelle posizioni più basse della rispettiva fascia salariale che viene offerta la possibilità di recuperare con un’evoluzione salariale superiore alla media in caso di buon rendimento. 
 
Ulteriori trattative salariali  
Le misure negoziate riguardano i circa 26’000 collaboratori e collaboratrici impiegati ai sensi del contratto collettivo di lavoro di Posta CH SA. Gli organi decisionali, ossia il Consiglio di amministrazione della Posta e gli organi competenti di transfair e syndicom, devono ancora approvare l’esito delle trattative.
 
Le trattative per il personale di PostFinance SA, AutoPostale SA, Posta Immobili Management e Servizi SA, SecurePost SA, Swiss Post Solutions SA e PostLogistics SA sono ancora in corso. 

transfair è soddisfatta del risultato
Questo risultato positivo e sostenibile corrisponde allo filosofia ed allo spirito di transfair. Il risultato è altrettanto soddisfacente se paragonato ad altre aziende della stessa dimensione (Migros 1 per cento individuale, Coop 1 per cento individuale) e altre società vicine alla Confederazione (FFS 0,8 per cento individuale). Ciò grazie alla garanzia di mantenimento della parte obbligatoria e delle misure individuali, le quali sono preferibili ad un pagamento unico. L’aumento delle fasce salariali andrà inoltre in favore anche dei dipendenti che da tanti anni lavorano presso la Posta.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera