La Posta Svizzera taglia i fringe benefits?

La Posta Svizzera taglia i fringe benefits? © transfair
25.08.2015

Insieme al nuovo contratto individuale di lavoro, i collaboratori della Posta sottoposti a CCL e i quadri medi hanno ricevuto anche un'informativa sulle "agevolazioni per il personale a partire dal 1° gennaio 2016". Molti saranno rimasti di sasso, i tassi d'interesse preferenziali presso PostFinance sono infatti stati ridotti. Si risparmia dunque proprio laddove la Posta oggi consegue i maggiori guadagni? Tutto questo solleva numerose domande tra il personale. Nel presente articolo transfair cerca di dare una risposta a queste domande e di offrire un'analisi dei retroscena e degli intrecci.

Sia presso PostFinance SA sia presso Posta CH SA, i nuovi fringe benefits sono stati stabiliti dai rispettivi consigli d'amministrazione. Possono essere modificati una volta all'anno da questi ultimi in base alla situazione di mercato e ai mezzi finanziari a disposizione. Pertanto, non si tratta di un argomento che rientra nelle negoziazioni dei partner sociali; i sindacati non hanno dunque voce in capitolo. Ciononostante transfair ha voluto approfondire ulteriormente la tematica.

Cosa cambia per quanto riguarda i tassi d'interesse preferenziali a partire dal 1.1.2016 sui conti di risparmio e sugli e-conti di risparmio?

  • D'ora in avanti gli interessi preferenziali saranno limitati a un capitale di CHF 500'000--, finora non vi erano limitazioni.
  • D'ora in poi gli interessi preferenziali si attestano a un tasso dello 0,25% anziché, come finora, dello 0,5%.
  • I conti dei famigliari (figli, coniugi, ecc.) d'ora in avanti non fruiranno più degli interessi preferenziali.
Gli interessi sui conti di risparmio presso PF sono dello 0,1%, mentre su quelli degli e-conti dello 0,15%. I collaboratori della Posta finora fruivano di interessi pari allo 0,6% e allo 0,65%. D'ora in poi questi tassi ammonteranno allo 0,35% o allo 0,4%.

Cosa cambia nell'ambito della riduzione dei tassi ipotecari?

  • Per i collaboratori di PostFinance SA non cambia nulla, sugli interessi ipotecari individuali vale tuttora un tasso dello 0,5%. 
  • Per i nuovi contratti ipotecari per collaboratori di Posta CH SA e AutoPostale Svizzera SA con decorrenza dal 1.1.2016 le condizioni preferenziali per il personale non saranno più valide (per le ipoteche esistenti il tasso d'interesse preferenziale rimarrà invariato fino alla scadenza del contratto). Finora per i nuovi contratti, sugli interessi ipotecari individuali si applicava una riduzione del tasso dello 0,5%.

Cosa cambia per quanto riguarda i buoni del personale (BP)?

  • Per i collaboratori con tasso d'occupazione inferiore al 50%, il valore dei buoni del personale d'ora in poi sarà di CHF 300.--, fino a questo momento era di CHF 200.--.
  • Per i dipendenti con un tasso d'occupazione del 50% e oltre, d'ora in poi i BP hanno un valore di CHF 500.--, anziché solo di CHF 400.--.
  • I collaboratori di AutoPostale Svizzera SA non hanno diritto ai BP, in compenso continueranno a fruire anche in futuro delle agevolazioni di viaggio per il personale (AVP) conformemente alla soluzione nel settore dell'UTP.

Retroscena

Negli ultimi anni, i tassi d'interesse in Svizzera hanno subito un costante calo. Evidentemente, negli anni passati sono invece aumentate in maniera significativa le spese per il bonus d'interesse (0,5%) sui conti di risparmio a causa della quota di risparmio più elevata. Affinché i collaboratori facoltosi non possano approfittare a dismisura di questi vantaggi, il diritto al bonus d'interesse è stato fissato a una cifra limite di CHF 500'000. Solo una parte relativamente piccola del personale ha potuto beneficiare delle ipoteche per il personale. Per questo motivo, il consiglio d'amministrazione ha deciso di non dare più la possibilità al personale di fruire di ipoteche a condizioni più vantaggiose.
 
PostFinance non ha voce in capitolo sulle agevolazioni offerte al personale di Posta CH SA. I consigli d'amministrazione di Posta CH SA e PostFinance SA decidono sempre autonomamente su questi vantaggi offerti al personale e ne assumono i costi.
 
Presso AutoPostale Svizzera SA è in vigore già da tempo la soluzione prevista dall'UTP relativa alle agevolazioni di viaggio per il personale ( AG per collaboratori). A seguito dell'introduzione di questo generoso pacchetto, AP nel 2008 ha abolito il diritto ai buoni del personale, mantenendo in compenso però, in analogia alla Posta CH, le offerte agevolate di prodotti PF.

Cosa ne pensa transfair?

La massima «stesse condizioni per tutti coloro che lavorano presso il Gruppo Posta» appartiene ormai al passato. Al più tardi dopo la ristrutturazione della Posta in seno al settore, anche in futuro vengono stabilite sempre più di frequente condizioni che si orientano agli standard del ramo e non al gruppo nel suo insieme. Il fatto che presso PostFinance SA il personale possa continuare a beneficiare di un'agevolazione sui tassi d'interesse ipotecari e d'ora in poi anche di una carta di credito gratuita è del tutto normale e d'uso nel settore. D'uso nel settore dei trasporti pubblici è anche l'interessante e invariata soluzione in vigore presso AutoPostale Svizzera SA.
 
Sostituire i prodotti PF con buoni del personale nel quadro delle agevolazioni offerte al personale, garantisce tra l'altro a tutti i dipendenti, a prescindere dalla propria situazione di reddito e di patrimonio, pari diritti per quanto concerne le agevolazioni. Se vogliamo fare un confronto, una riduzione di un tasso d'interesse dello 0,25% su un patrimonio di 30'000.- equivale a un interesse di 75.- all'anno. Viceversa, i buoni del personale aumentano di 100.- all'anno. In rapporto agli attuali tassi d'interesse di mercato, il bonus dello 0,25% per e-conti di risparmio personali si attesta tuttora a livelli estremamente interessanti, il che è confermato anche paragonandolo ai tassi d'interesse preferenziali accordati dagli altri istituti finanziari.
 
Dopo un'approfondita analisi della situazione, il sindacato transfair giudica la soluzione dei fringe benefits valida a partire dal 1.1.2016 tuttora equilibrata e vantaggiosa. Essa dimostra anche che in particolare per i collaboratori aziendali avere diritto a buoni del personale più elevati rappresenta un vantaggio. I mezzi che rimangono a disposizione a seguito dell'abolizione delle ipoteche agevolate e del bonus d'interesse ridotto saranno impiegati per aumentare i buoni del personale di CHF 100.-. La cifra impiegata nel complesso non ha dunque subito riduzioni, ma ha solo avvertito una redistribuzione a vantaggio del "semplice operaio". Fondamentalmente transfair accoglie con favore queste misure. Oltre a ciò, d'ora in poi anche un gran numero di ausiliari, che presto saranno sottoposti al CCL Posta, potrà beneficiare dei vantaggi dei fringe benefits. E con questa abbiamo già risposto anche alla domanda iniziale: in linea di massima non si può parlare di riduzione a piccoli passi perché, in base alle dichiarazioni della Posta, il volume complessivo dei fringe benefits rimane all'incirca allo stesso livello.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera, Rete postale e vendita, PostMail, PostLogistica, AutoPostale SA, PostFinance SA