Due volte Natale per i collaboratori con supplementi nel recapito a domicilio

Due volte Natale per i collaboratori con supplementi nel recapito a domicilio © Post
16.01.2017

Nonostante il CCL Posta CH SA sia in vigore già dal 1° gennaio 2016, il personale di PostMail addetto alla distribuzione, che beneficia di supplementi per il recapito a domicilio, approfitta una seconda volta del risultato negoziale.

In virtù dell’Accordo supplementare al CCL Posta CH SA, a partire dal 1° gennaio 2017 non sarà più corrisposta l’indennità per il recapito a domicilio di CHF 7.50/giorno. Per quale motivo? Il supplemento non ha più motivo di esistere.
 
Durante le negoziazioni CCL, transfair è infatti riuscito a conseguire due importanti risultati nell’ambito del supplemento per il recapito a domicilio:
  1. in un primo tempo, il pagamento dell’indennità non è stato sospeso a partire dall’entrata in vigore del CCL, ovvero il 1° gennaio 2016, bensì prorogato fino alla fine di dicembre 2016;
  2. l’abolizione del supplemento ora non sarà compensato solo al 100 per cento, bensì al 150 per cento mediante un pagamento unico.
Il personale, il cui rapporto di lavoro al 31 dicembre 2016 non è disdetto, riceve pertanto un pagamento unico del 150 per cento delle indennità versate da gennaio a dicembre 2016. I preparativi per l’attuazione sono in pieno svolgimento. La Posta fa tutto il possibile per corrispondere il dovuto con il salario di gennaio, come stabilito durante le trattative.
Ambiti d'impiego
PostMail