Conteggio salariale di gennaio 2016

Conteggio salariale di gennaio 2016 © Wolfilser/fotolia.com
14.12.2015

Quando a fine gennaio arriverà il conteggio salariale, converrà essere a conoscenza delle principali modifiche che si basano sul nuovo CCL e sugli adeguamenti in materia di cassa pensioni. transfair intende informare in tempo utile e con la massima trasparenza.

Indennità in funzione del mercato del lavoro e supplementi

Nel magazine no. 4 abbiamo informato in maniera approfondita sull'indennità in funzione del mercato del lavoro che finora è sempre stata assicurata a livello di CP. Dal 1° gennaio 2016 in poi, saranno assicurati nella cassa pensioni diversi altri supplementi. Le corrispettive deduzioni salariali potrebbero pertanto risultare un po' più elevate che in passato. Questa soluzione porta però a una rendita di vecchiaia più elevata e permette così di migliorare la situazione dei collaboratori che vanno in pensione. L'indennità in funzione del mercato del lavoro, finora pagata in 12 rate, d'ora in poi è inclusa nella somma salariale complessiva che a sua volta viene corrisposta in 13 mensilità. In altre parole: gli emolumenti mensili risulteranno un po' più bassi. Alla fine dell'anno, però, la somma totale viene compensata dal pagamento della tredicesima mensilità.

Esempio comparativo sull'indennità in funzione del mercato del lavoro / regioni salariali

A seguito delle ripetute domande di chiarimento sull'indennità in funzione del mercato del lavoro, ci permettiamo di fornire un esempio comparativo  che mostra la differenza a partire dal 1° gennaio 2016. In questo esempio partiamo dal presupposto che nel 2015 e 2016 le deduzioni sociali siano uguali Emerge con chiarezza che le disposizioni transitorie applicate non svantaggiano nessuno.

Cassa pensioni

A decorrere dal 1° gennaio 2016, saranno aumentati anche i contributi di risparmio della cassa pensioni, il che è dovuto alla riduzione del tasso di conversione a partire dalla stessa data. Al fine di mantenere le prestazioni al livello attuale, i contributi di risparmio versati sia dai lavoratori, sia dal datore di lavoro saranno incrementati dell'1 per cento.

IPG e AD

Le deduzioni sociali di indennità per perdita di guadagno (IPG) e il limite massimo dell'assicurazione contro la disoccupazione (AD) cambiano. I contributi dell'IPG subiscono una piccola riduzione.  Il salario massimo assicurato per AD e AINF aumenta a 148'200 franchi.  Nella maggior parte dei casi, ciò non avrà alcun effetto sulle deduzioni salariali nel CCL.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera