Chiusura o trasferimento di uffici postali

Chiusura o trasferimento di uffici postali © La Posta Svizzera
12.08.2016

A scadenze più o meno regolari, si ripresenta – purtroppo – la tematica della chiusura, rispettivamente del trasferimento di uffici postali. Ma cosa succede esattamente in queste situazioni? transfair è a disposizione per sostenere i dipendenti e fare chiarezza in merito a domande, dubbi e preoccupazioni.

Il tema della chiusura o del trasferimento di un Ufficio Postale è - a giusta ragione - tra quelli sempre molto caldi: tocca da vicino non solo il personale coinvolto, ma la popolazione tutta che usufruisce di un servizio di base fondamentale. La procedura che la Posta deve seguire prima di apportare qualsiasi modifica alla rete degli uffici postali è però chiara: in questo senso transfair è a disposizione dei dipendenti che avessero dubbi o domande, e per sostenerli nelle loro legittime preoccupazioni.


Qui di seguito riassumiamo alcuni punti importanti:

  • La Posta deve sempre consultare l’autorità competente del Comune interessatoe cercare di trovare una soluzione consensuale
  • Se questo non è possibile, il Comune può rivolgersi alla PostCom(Commissione federale delle Poste), la quale effettua delle verifiche secondo criteri definiti e rilascia poi una raccomandazione all’attenzione della Posta.
Questa procedura garantisce che la Posta non possa modificare la rete di Uffici e agenzie postali senza prima aver consultato le autorità dei Comuni interessati e l'autorità di vigilanza.

Hai domande o dubbi? Hai bisogno di un accompagnamento? transfair è qui per sostenerti!
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera