CCL «Rinuncia alla rilevazione del tempo di lavoro»

CCL «Rinuncia alla rilevazione del tempo di lavoro» © BillionPhotos
29.06.2016

transfair continua ad adoperarsi per i quadri specializzati e i dirigenti, nonché per gli specialisti non assoggettati al contratto collettivo di lavoro generale (CCL): si sono infatti concluse le negoziazioni concernenti il CCL specifico «Rinuncia alla rilevazione del tempo di lavoro», durante le quali abbiamo raggiunto un importante successo!

All'inizio del novembre 2015, il Consiglio federale aveva deciso di allentare l'obbligo di rilevazione del tempo di lavoro, seppure a determinate condizioni. Affinché i lavoratori possano rinunciare alla rilevazione, i datori di lavoro devono stipulare con le associazioni del personale e i sindacati un CCL che deve prevedere misure speciali per la protezione della salute. Dopo intensi colloqui, si sono concluse le trattative tra transfair e il suo partner sociale Posta.

Importante successo negoziale
Durante i negoziati, transfair ha conseguito i seguenti risultati:
  • termine di disdetta inferiore a un anno (per una migliore protezione della salute);
  • impegno a non far ricadere sulla promozione della carriera la rinuncia alla rilevazione del tempo di lavoro;
  • verifica di misure a favore della salute anche per i collaboratori che decidono di rilevare in ogni modo il tempo di lavoro (in quanto tutti sono interessati da malattie da stress in egual maniera).
In aggiunta, sarà affrontato l'argomento indagine sulla salute e stilato un rapporto annuale.

Più flessibilità, meno amministrazione
Con l'obiettivo di adeguare la rilevazione del tempo di lavoro alla flessibilità richiesta dal mondo occupazionale e sgravare le imprese a livello amministrativo, nel novembre 2015 il Consigliere federale ha allentato l'obbligo alla rilevazione. Nella revisione dell'ordinanza concernente la legge sul lavoro sono state previste due varianti: la rinuncia alla rilevazione e la rinuncia alla rilevazione semplificata.
Per poter fare completamente a meno della rilevazione, devono essere soddisfatte diverse condizioni, come ad esempio: solo i collaboratori che dispongono di grandissima autonomia in rapporto alla durata del lavoro e alla gestione delle proprie attività professionali e il cui salario annuo AVS è superiore ai 120'000 franchi possono rinunciare alla rilevazione del tempo di lavoro. Per entrambe le varianti (rinuncia alla rilevazione del tempo di lavoro e rilevazione del tempo di lavoro semplificata) valgono però tuttora i principi sanciti dalla legge sul lavoro concernenti la durata del lavoro e del riposo.

Volontarietà
Anche la Posta svizzera intende sfruttare per i suoi quadri specializzati e dirigenti, nonché per i suoi specialisti la nuova possibilità di rinunciare alla rilevazione del tempo di lavoro. È previsto che quest'ultima trovi applicazione solo per i collaboratori del gigante giallo non sottoposti al CCL Posta. Il collaboratore è libero in ogni momento di scegliere se rinunciare o meno alla rilevazione del tempo di lavoro. Questa opzione deve tuttavia essere obbligatoriamente accordata dal datore di lavoro.

Misure speciali per la protezione della salute
Le discussioni erano incentrate soprattutto sulle misure speciali che hanno lo scopo di prevenire i rischi psicosociali specificatamente legati alla rinuncia alla rilevazione del tempo di lavoro. Per transfair era chiaro: a prescindere dal fatto che la rilevazione della durata del lavoro sia applicata o meno, il datore ha il dovere di affrontare a titolo preventivo i rischi della salute a causa di sovraccarico di lavoro, di un'aumentata flessibilizzazione e dell'esigenza di essere in ogni momento reperibili e di non scaricare questi obblighi sul proprio personale. transfair ha posto l'accento soprattutto sulla protezione dei lavoratori.

L'impegno di transfair
Alcuni collaboratori che in passato beneficiavano della protezione del CCL, oggi non sono più sottoposti al nuovo CCL generale. transfair continuerà ad adoperarsi anche in avvenire per questi colleghi! Il CCL specifico «Rinuncia alla rilevazione del tempo di lavoro» è valido per i quadri specializzati, i dirigenti, nonché gli specialisti di PostFinance SA, AutoPostale SA, Posta CH SA, Swiss Post Solutions SA, Swiss Sign SA, SecurePost SA, Immobili Management e Servizi SA, Mobility Solutions SA, PostLogistics SA e Presto Press Vertriebs SA.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera, IMS SA, AutoPostale SA, PostFinance SA, PostLogistics SA, Presto SA, SecurePost SA, SPS AG