CCL 2015: Accordo raggiunto su questioni relative a campo d’applicazione, durata di lavoro e sistema salariale

CCL 2015: Accordo raggiunto su questioni relative a campo d’applicazione, durata di lavoro e sistema salariale   © Foto Die Schweizerische Post AG
17.02.2014

Le delegazioni negoziali della Posta, del sindacato syndicom e dell’associazione del personale transfair sono giunte a un accordo in merito a questioni del campo d’applicazione, della durata di lavoro e del sistema salariale. Si tratta per ora di risultati intermedi provvisori. Gli organi decisionali della Posta e dei sindacati dovranno poi approvare il risultato complessivo al termine delle trattative.

Le trattative per il CCL 2015 sono in corso dal mese di agosto 2013. Finora sono stati trattati i temi riportati di seguito.

 

Campo d’applicazione

Le parti sono giunte a un accordo sul fatto di negoziare un CCL mantello comune per Posta CH SA, PostFinance SA e AutoPostale Svizzera SA. Il CCL mantello disciplinerà tutti gli aspetti di base, mentre i temi specifici saranno discussi nell’ambito di trattative separate con le singole società del gruppo. I collaboratori delle società del gruppo riceveranno poi da parte della loro SA un CCL che conterrà le disposizioni del CCL mantello.

 

Durata di lavoro

La durata regolamentare del lavoro resta invariata a 42 ore settimanali. Ai fini di una semplificazione, l’attuale settimana di compensazione verrà trasformata in una settimana di ferie. Le indennità per lavoro notturno e domenicale dovranno essere assicurate nella cassa pensioni.

 

Sistema salariale

Per quanto concerne il sistema salariale, in futuro si dovrà rinunciare all’aumento salariale automatico sulla base degli anni di esperienza. In compenso ogni anno dovrà essere disponibile lo 0,4% per l’aumento salariale. Continuerà a essere possibile integrare nel salario misure salariali individuali e generali decise nel quadro delle trattative salariali annuali. Per ogni livello di funzione dovrà essere definito un salario minimo che andrà a sostituire le attuali fasce salariali iniziali. Per sostituire le indennità del mercato del lavoro, in futuro dovranno essere definite fasce salariali regionali progressive per ogni funzione. Le indennità del mercato del lavoro attuali (IML) saranno quindi integrate nel salario.

 

Piano sociale

Dato che il piano sociale attuale ha dato buoni risultati, le parti hanno deciso di riprenderlo senza ulteriori modifiche nel CCL Posta 2015.

 

Partecipazione aziendale

È stata raggiunta un’intesa anche sulla partecipazione aziendale, che sarà integrata nel nuovo CCL sostanzialmente invariata. Le commissioni specializzate e le commissioni del personale possono pertanto proseguire le loro attività. La novità consiste nel fatto che potranno essere costituite già a partire da 50 collaboratori (attualmente da 100 collaboratori).

 

Prospettive

È possibile che durante le prossime trattative vengano ridiscussi temi già trattati. I risultati delle trattative ottenuti finora devono pertanto essere considerati come intermedi e provvisori. Gli organi decisionali della Posta e dei sindacati dovranno poi approvare il risultato complessivo al termine delle trattative.

 

L’obiettivo è di tenere conto con il nuovo CCL dello sviluppo economico dell’azienda, delle esigenze dei collaboratori, del contesto sociale e delle nuove condizioni quadro giuridiche (ad es. cambio dalla Legge sulla durata del lavoro alla Legge sul lavoro presso Posta CH SA e PostFinance SA).

Le trattative sul CCL Posta per Posta CH SA, PostFinance SA e AutoPostale Svizzera SA si concluderanno ancora durante l’anno in corso. Le condizioni d’impiego delle società del gruppo saranno negoziate tra il 2014 e il 2015 (ad es. DMC, Mobility Solutions, Posta Immobili Management e Servizi SA, SecurePost SA). Il CCL Posta 2015 dovrà entrare in vigore nel 2015 ed essere valido fino al 2018.

Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera, Rete postale e vendita, PostMail, PostLogistica, AutoPostale SA, PostFinance SA, PostLogistics SA, SecurePost SA, SPS AG