Avviate le negoziazioni CCL per SecurePost SA

Avviate le negoziazioni CCL per SecurePost SA ©Schweizerische Post
26.04.2016

All'inizio di febbraio, SecurePost SA e i partner sociali hanno avviato le trattative sul nuovo contratto collettivo di lavoro SecurePost. transfair informerà sulle prossime fasi di lavoro e sui risultati negoziali il prima possibile.

Sono iniziate le negoziazioni per un nuovo CCL SecurePost. I rappresentanti dell'azienda, nonché la comunità di negoziazione composta da una delegazione di transfair e del sindacato syndicom si incontreranno in occasione di diverse tornate negoziali. L'obiettivo è di portare a termine le trattative nella prima metà dell'anno e di fare entrare in vigore il nuovo CCL SecurePost il 1° gennaio 2017.
 
Delegazione di transfair
La delegazione ai negoziati di transfair è gestita dal responsabile di categoria René Fürst. Ne fanno inoltre parte i nostri membri Stephan Marco Kiemele, responsabile di turno monete alla sede di Oensingen, nonché Hanspeter Hunziker, conducente trasporto di valori alla sede di Bassersdorf.
 
Democrazia di base
Come di consueto, alla vigilia delle trattative transfair ha indetto una consultazione tra i suoi associati al fine di acquisire un pertinente mandato di negoziazione e di conseguenza garantire la democrazia di base e la partecipazione dei collaboratori interessati.  
 
Rivendicazioni realistiche
La legge sull'organizzazione della Posta prevede un obbligo di negoziazione, ma non di stipulazione. Qualora non si dovesse trovare un'intesa in merito a un CCL, SecurePost sarebbe libera di regolamentare autonomamente le condizioni di lavoro per i collaboratori amministrativi e il Cash Center, ovvero il centro in cui viene trattato il denaro contante. In caso di trasporti di valori / ATM troverebbe applicazione il corrispettivo CCL-DOG (dichiarazione di obbligatorietà generale). Per evitare che ciò avvenga, servono rivendicazioni realistiche.
 
Retroscena
Nel 2015, la società SecurePost SA occupava all'incirca 350 dipendenti. Le unità più importanti in termini di numero di collaboratori sono il Cash Center, i trasporti di valori e ATM (servizi legati alla gestione e alla manutenzione dei distributori automatici di banconote). Al momento, SecurePost SA è ancora sottoposto al CCL delle società del gruppo Posta e dispone di un accordo di affiliazione. Le unità trasporti di valori e ATM sottostanno al campo d'applicazione del CCL per il ramo dei servizi di sicurezza privati della VSSU che il Consiglio federale ha dichiarato di obbligatorietà generale per le aziende operanti nel ramo della sicurezza (a partire da 10 collaboratori).
Ambiti d'impiego
SecurePost SA