Un invito a un «colloquio informativo»? Attenzione!

Un invito a un «colloquio informativo»? Attenzione! © jro-grafik/fotolia
06.01.2017

Dall’ottobre 2016 è noto che la Posta sopprimerà vari posti di lavoro in seno a PostFinance, Rete postale e vendita nonché nelle unità Finanze, Comunicazione e Personale. Qui di seguito desideriamo mettere in guardia i diretti interessati su diversi aspetti.

Nell’ambito dei progetti di riorganizzazione, transfair dispone di un enorme bagaglio d’esperienza acquisito durante le consulenze individuali. Eccone un tipico esempio: una collaboratrice della Posta viene invitata a una «riunione informativa», senza tuttavia essere informata sul tema che sarà discusso. Vi partecipa da sola. All’inizio dell’incontro, il collega delle RU viene subito al dunque, presentandole le possibili varianti del piano sociale. Prima di rendersi conto di che cosa si tratti – ossia di un licenziamento –, la collaboratrice viene subito messa sotto pressione. La dipendente dovrebbe firmare l’accordo nell’arco di una settimana perché il collega RU va in vacanza. 
 
  1. Invito a un «colloquio informativo»? transfair ti accompagna!
    Se il tuo datore di lavoro ti invita a un «colloquio informativo», hai tutto il diritto di conoscere anticipatamente i temi che saranno trattati durante questa riunione. Chiedi di poter esercitare questo tuo diritto per prepararti al meglio all’incontro. Ti senti insicuro? Noi di transfair ti accompagniamo al colloquio e rimaniamo al tuo fianco per sostenerti.
 
  1. Non lasciarti mettere sotto pressione!
    Se durante il «colloquio informativo» ti dovessero essere presentate possibili varianti del piano sociale, non devi in nessun caso lasciarti mettere sotto pressione. Prendi il tempo di cui hai bisogno per riconsiderare e verificare l’offerta. Ti consigliamo di contattarci: prima di porre una firma legalmente valida sull’accordo, ti informiamo volentieri su possibili tranelli e aspetti positivi delle varie opzioni.
 
  1. Prepensionamento?
    Ai collaboratori meno giovani viene spesso proposto il prepensionamento. Qualora tu stia prendendo in considerazione questa possibilità, puoi rivolgerti al servizio sociale della Posta (per l’elaborazione di un budget) e alla persona di riferimento della CP Posta (per le questioni inerenti alla cassa pensioni).
 
  1. Hai altre domande? Rimaniamo volentieri a tua disposizione per una consulenza.
    Hai ulteriori interrogativi sul piano sociale, sull’annunciata perdita del posto di lavoro o su altri temi inerenti al diritto del lavoro? transfair è il partner forte e competente al tuo fianco che ti offre assistenza. Non perdere altro tempo dunque e contatta subito i nostri segretariati regionali.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera