Quadri specializzati, dirigenti e specialisti senza tutela CCL?

Quadri specializzati, dirigenti e specialisti senza tutela CCL? © Robert Kneschke
12.06.2015

Dal 1° gennaio 2016, oltre 2000 collaboratori della Posta non saranno più sottoposti alla tutela del CCL Posta. Come proseguiranno le cose - cosa farà transfair?

Massiccia opposizione da parte di transfair

Con la recente stipulazione del CCL Posta 2016, a partire dal 1° gennaio 2016 oltre 2’000 quadri specializzati, dirigenti e specialisti della Posta non saranno più sottoposti al CCL. Nel corso delle negoziazioni, transfair si è opposto con veemenza contro questo provvedimento e il feedback team ha definito questo punto delle trattative come un «criterio killer». Si trattava di uno dei punti del pacchetto integrale. Alla fine i partecipanti al Congresso di categoria del 24 aprile 2015, con scarsa partecipazione dei diretti interessati, hanno comunque approvato il pacchetto integrale delle trattative. Non sappiamo se sarebbe stato possibile un dietro front del Congresso di categoria, qualora i quadri e gli specialisti si fossero mobilitati per il congresso, poiché i contenuti dei futuri regolamenti e delle condizioni d’impiego sono stati resi noti solo ora.

Come si presenta la situazione al momento?

Per Posta CH SA, AutoPostale SA e PostFinance SA, i regolamenti per i quadri medi sono stati approvati dai Consigli di amministrazione e inviati insieme ai nuovi contratti di lavoro individuali. Essi costituiscono i parametri chiave per il passaggio dei rapporti d’impiego degli specialisti, dei quadri specializzati e dei dirigenti. transfair ha già presentato a diversi livelli richieste per la negoziazione delle condizioni d’impiego, come ad esempio a PostFinance e alla commissione specializzata del Gruppo. Siamo consapevoli di non poter fare appello a basi legali per richiedere negoziazioni.

Sono attese reazioni da parte dei colleghi coinvolti?

Possiamo esigere trattative solo se i quadri e gli specialisti, anche coloro che non fanno parte del sindacato, reagiscono. Ora sono necessari sforzi di sindacalizzazione da parte degli interessati.

Che cosa fa transfair?

Ora transfair promuove più attivamente i gruppi target dei quadri specializzati, dei dirigenti e degli specialisti. transfair continua a offrire il suo braccio forte e sicurezza anche al di fuori dei termini previsti dal contratto collettivo di lavoro: vi sosteniamo e consigliamo in caso di conflitti sul posto di lavoro e vi offriamo protezione giuridica professionale. Ci occupiamo per voi di negoziazioni anche al di fuori del CCL – ad esempio nel quadro della cassa pensioni – e creiamo prospettive per i membri occupati nelle aziende delle quali siamo partner sociali. transfair propone inoltre corsi di formazione e di aggiornamento gratuiti o contribuisce al loro finanziamento.
 
Nel quadro della tematica relativa alla rilevazione del tempo di lavoro, l’ambita revisione dell’ordinanza 1 concernente la legge sul lavoro offre un’opportunità di negoziazione fra le parti sociali. In futuro, la stipulazione di un CCL deve servire da presupposto formale affinché i lavoratori con elevata autonomia per quanto concerne l’orario di lavoro e un importo salariale definito possano rinunciare alla rilevazione del tempo di lavoro. Anche in questa circostanza richiederemo di negoziare i regolamenti e le condizioni d’impiego per i quadri specializzati e i dirigenti. La fase di audizione si è appena conclusa. Anche la nostra organizzazione mantello Travail.Suisse ha già preso posizione in merito. Ora il Consiglio federale si pronuncerà sull’ordinanza che potrebbe entrare in vigore già il 1° novembre di quest’anno.
 
Inoltre, transfair sta pianificando per il prossimo autunno una giornata dedicata ai «quadri medi». La manifestazione, durante la quale sarà trattato un interessante tema, rappresenta l’occasione giusta per promuovere i rapporti interni e tra le diverse categorie. Seguiranno maggiori informazioni.
Ambiti d'impiego
La Posta Svizzera, Rete postale e vendita, PostMail, PostLogistica, AutoPostale SA, PostFinance SA