CCL Presto prorogato fino alla fine del 2018

CCL Presto prorogato fino alla fine del 2018 ©Susann Stadter /photocase
06.01.2017

Durante le rispettive negoziazioni, i partner sociali si sono accordati su una proroga del contratto collettivo di lavoro (CCL) Presto Presse-Vertriebs SA. transfair accoglie con favore questo risultato e lo considera come un’opportunità per istituire un futuro CCL mantello al fine di armonizzare le condizioni di lavoro delle aziende Presto, DMC ed Epsilon.

Alcune settimane fa, la società Presto Presse-Vertriebs SA e i rappresentanti dei lavoratori hanno negoziato la futura configurazione del CCL Presto che scadrà il prossimo 31 gennaio 2017. Al momento si sta valutando l’ipotesi di stipulare un CCL quadro per le tre imprese Presto, Direct Mail Company (DM) SA ed Epsilon SA sulla base dell’attuale CCL. Questo processo di verifica richiederà ulteriore tempo. In occasione dell’ultimo colloquio, i partner sociali si sono accordati su una proroga del contratto collettivo di lavoro Presto fino alla fine del 2018. I collaboratori della suddetta impresa saranno informati tempestivamente dal loro datore di lavoro sugli sviluppi.
 
transfair accoglie con favore la soluzione di prorogare di un ulteriore anno l’attuale CCL Presto: da un lato ciò offre la possibilità di coinvolgere DMC ed Epsilon, dall’altro di tenere comunque conto delle specifiche caratteristiche delle varie aziende. La proroga del CCL garantisce di mantenere a un livello invariato le condizioni d’impiego conquistate durante ardue negoziazioni in difficili condizioni quadro economiche.
Ambiti d'impiego
PostFinance SA