Risultati delle negoziazioni salariali transfair

Risultati delle negoziazioni salariali transfair © transfair
19.12.2016

In generale, i risultati salariali sono migliorati rispetto all’anno scorso, ma per transfair ancora ben lungi dall’essere soddisfacenti. Modeste misure salariali a titolo individuale o una tantum vengono soverchiate dai programmi di risparmio e dai tagli attuati dai nostri principali partner sociali.

Presso le FFS e le altre imprese di trasporto concessionarie in Svizzera si conferma l’attuale tendenza ad aumenti salariali a titolo individuale. Durante i colloqui sui salari, transfair ha concordato con le diverse compagnie ferroviarie che per incrementare gli stipendi sia utilizzato tra lo 0,5 e l’1,2 per cento delle rispettive masse salariali. A beneficiare di aumenti a titolo individuale secondo i contratti collettivi di lavoro o secondo gli accordi pluriennali sono i collaboratori in progressione. Solo raramente gli aumenti individuali vengono completati da altre misure, come ad esempio da ricompense. Uno di questi rari casi è per esempio la Società di navigazione del lago dei quattro cantoni (SGV). Gli aumenti salariali a titolo generale sono molto rari, ma non impossibili, come dimostrato dall’esempio dei Chemins de fer du Jura (incremento generale dello 0,35 per cento).

transfair apprezza il fatto che la maggior parte delle imprese mettano in atto gli aumenti di stipendio necessari nel quadro di contratti collettivi di lavoro, sistemi salariali o accordi. Allo stesso tempo, siamo convinti che le imprese non utilizzino a sufficienza i risparmi derivanti dalle fluttuazioni (guadagni sui mutamenti dovuti a pensionamenti, soppressioni di posti di lavoro o sostituzione di personale) per le misure salariali a favore dei collaboratori. La stessa cosa vale anche per i guadagni di produttività e di efficienza che spesso purtroppo rimangono nell’ombra. In questi tempi di persistente rincaro negativo annuale, sia i guadagni di mutamento sia quelli di produttività e di efficienza devono essere utilizzati in maniera ancora più specifica per le misure salariali a titolo generale.