Mascherine di protezione nei mezzi pubblici – transfair chiede misure di sensibilizzazione

Mascherine di protezione nei mezzi pubblici – transfair chiede misure di sensibilizzazione © SBB CFF FFS
20.05.2020

Quando gli assistenti alla clientela sono in contatto con i viaggiatori devono indossare una mascherina di protezione. In base agli schemi di protezione, l’utilizzo di una mascherina è vivamente raccomandato anche ai viaggiatori, quando non è più possibile mantenere la distanza necessaria. Una regola che viene osservata ancora troppo poco dai passeggeri. Per proteggere il personale ferroviario, transfair chiede pertanto ulteriori misure di sensibilizzazione.

Prima di imporre l’obbligo è necessario sensibilizzare
Dall’11 maggio 2020, passo passo le imprese di trasporto incrementano nuovamente l’offerta. Ovviamente, sui mezzi di trasporto aumenta il numero dei viaggiatori. Spesso per questo motivo la distanza minima raccomandata non può essere mantenuta e si consiglia l’utilizzo di mascherine protettive. Dal momento che il personale si protegge in maniera esemplare secondo le prescrizioni, transfair chiede che anche i viaggiatori si attengano a queste disposizioni.
 
Per l’utilizzo di una mascherina di protezione servono ulteriori iniziative di sensibilizzazione del settore e delle imprese di trasporto, senza che la Confederazione debba imporre un obbligo. Imporre un obbligo e controllarne il rispetto sarebbe un compito complicato, che non potrebbe essere svolto dal personale dei trasporti pubblici
 
transfair chiede pertanto alle imprese di trasporto di fare appello alla solidarietà e all’autoresponsabilità dei viaggiatori mediante ulteriori misure di sensibilizzazione. Il settore e le aziende operanti nel settore dei trasporti pubblici possono fare la loro parte, indicando i luoghi in cui sono disponibili le mascherine o distribuendole ai viaggiatori laddove c’è bisogno.
 
Adeguare gli schemi di protezione in base alla situazione
Al momento il personale dei trasporti pubblici è estremamente esposto. transfair chiede alle imprese di trasporto di adeguare gli schemi di protezione in base alla situazione, al fine di rafforzare il senso di sicurezza tra i collaboratori in qualsiasi fase. Per il personale il motto «safety first» viene prima di tutto.
Ambiti d'impiego
BLS, MGB, RhB, FFS, SOB, SZU, Thurbo AG, TILO SA, TMR, TPF, TPG, TPL