Insoddisfatti dei salari e degli orari di lavoro

Insoddisfatti dei salari e degli orari di lavoro © contrastwerkstatt
22.11.2016
Il «Barometro delle condizioni di lavoro» viene pubblicato annualmente sotto forma di progetto di cooperazione tra la Scuola universitaria professionale di Berna e la nostra federazione mantello Travail.Suisse. I dati rappresentativi mettono in luce la qualità delle condizioni d’impiego in Svizzera e i loro mutamenti. Oltre alle serie problematiche di natura psicosociale e a una scarsa promozione della formazione continua, l’edizione 2016 rileva anche una crescente insoddisfazione nei confronti degli stipendi e degli orari di lavoro.

Travail.Suisse avanza pertanto le seguenti rivendicazioni:
  • mantenimento della sovranità dei collaboratori sul proprio tempo libero. Lotta contro ogni tipo di attacco nei confronti della legge sul lavoro e della rilevazione della durata del lavoro. È imperativo che la flessibilizzazione sia anche a vantaggio degli occupati;
  • sostegno da parte dei datori nella pianificazione e attuazione della strategia di formazione continua dei propri dipendenti. Travail.Suisse fa appello anche al Consiglio federale: l’anno prossimo deve essere a tutti costi approvato il credito speciale per la formazione continua attualmente ancora in fase di verifica;
  • aumenti dei salari reali; negli ultimi anni il loro sviluppo si è infatti attestato al di sotto della media.
> più info