Congresso di transfair all’insegna del servizio pubblico

Congresso di transfair all’insegna del servizio pubblico © transfair
25.05.2018

Il Cogresso di transfair di quest’anno si è svolto a Berna il 25 maggio 2018. I presenti hanno tra le altre cose approvato la nuova Strategia del sindacato e un’importante risoluzione incentrata sul mantenimento del servizio pubblico nelle regioni periferiche.

Dopo le parole di benvenuto di Stefan Müller-Altermatt, presidente di transfair e Consigliere nazionale, i presenti si sono dedicati alle risoluzioni delle categorie e a quella di transfair.
 
Risoluzioni 2018
Albane Bochatay, collaboratrice scientifica, ha presentato una nuova risoluzione per il 2018: nonostante l’esito positivo delle negoziazioni salariali, il personale non trae alcun vantaggio pecuniario a causa dei premi delle casse malati in continuo aumento. La relativa risoluzione chiede che, durante le negoziazioni, si tenga debitamente conto degli incrementi di questi premi come parametro pertinente.
 
Anche la categoria Comunicazione ha emanato una nuova risoluzione per il 2018. Con «Swisscom: stop alle massicce riduzioni di personale», transfair esorta il Consiglio federale a riconsiderare gli obiettivi definiti per Swisscom. Una massiccia soppressione di posti di lavoro è infatti inaccettabile.
 
Le risoluzioni delle categorie Amministrazione pubblica e Trasporti pubblici, approvate nel 2017, sono tuttora valide e transfair continua a perseguirne gli obiettivi.
 
La risoluzione di transfair, anch’essa approvata all’unanimità, affronta una problematica che riguarda tutte le categorie: il ritiro di posti di lavoro dalle regioni più popolate determina una concentrazione degli impieghi nelle regioni più popolate. Con la sua risoluzione, transfair vuole fermare lo smantellamento di posti di lavoro e di servizi, come ad esempio degli sportelli di PostFinance e delle FFS.
 
Pronti a qualsiasi evenienza, grazie alla nuova Strategia
Dopo un workshop strategico, il coinvolgimento della base sindacale e le diverse tornate di rielaborazione, la nuova Strategia di transfair 2018-2022 presentata da Stefan Müller-Altermatt è stata approvata all’unanimità. Con il documento, transfair consolida i valori esistenti e indica inequivocabilmente la strada che intende percorrere in futuro.

Lavoro dignitoso – in America Centrale e nella Svizzera digitalizzata
Nel quadro della sua relazione, Andreas Jahn, responsabile della Comunicazione di Brücke · Le pont, ha illustrato i diversi progetti dell’opera caritatevole di transfair. Inoltre, ha spiegato l’enorme importanza dell’impegno a favore di un «lavoro dignitoso» ed espresso la grande riconoscenza di Brücke · Le pont per il continuo appoggio.
 
Boris Zürcher, capo della Direzione del lavoro presso la SECO, nel suo intervento ha spiegato il motivo per cui il progresso tecnologico rappresenta l’unico vero e sostenibile motore della crescita economica nonché la ragione del successo economico della Svizzera.
 
Elezioni 2018
Prima della conclusione di questo interessantissimo congresso, caratterizzato da un acceso scambio di opinioni, erano in programma le elezioni. Ursula Bürgi è stata rieletta all’unanimità in seno al comitato della categoria Amministrazione pubblica. Associata di transfair da 15 anni, da 4 anni è un prezioso membro del Comitato. Anche la Commissione di gestione, a cui compete la verifica dei conti annuali di transfair, è di nuovo al completo: Karin Posch, responsabile delle risorse della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali, è stata riconfermata all’unanimità.