Coronavirus: ora serve la solidarietà di tutti!

Coronavirus: ora serve la solidarietà di tutti! © Romolo Tavani /AdobeStock

Tutta la Svizzera è in balia del coronavirus. Il 16 marzo 2020 il Consiglio federale ha proclamato la situazione straordinaria. transfair è consapevole del fatto che al momento molti dei suoi membri si stiano ponendo numerose domande e si vedano a rischio a causa dell’esposizione dovuta al loro lavoro nel servizio pubblico. Il sindacato sta facendo tutto il possibile al fine di garantire la protezione dei suoi membri.

La salute della collettività prima di tutto

transfair comprende benissimo le preoccupazioni dei propri membri e la sua parola d’ordine ora più che mai è «la salute prima di tutto». Detto questo, non si tratta di tutelare solo ed esclusivamente la salute di alcuni, bensì di tutti. Per questo motivo è di fondamentale importanza attenersi alle regole e disposizioni decretate dal Consiglio federale nonché alle raccomandazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Grazie del tuo impegno!

Tutti i membri di transfair sono occupati nel servizio pubblico e apportano un contributo enorme al fine di garantire il servizio universale alla popolazione svizzera. Per assicurare questo servizio lavorano in prima linea e sono in parte estremamente esposti. transfair desidera rivolgere un sentito ringraziamento a tutti i suoi associati per il loro instancabile impegno!

Intenso scambio con i partner sociali

transfair pone l’accento sulla salute dei propri membri ed è pertanto in continuo contatto con gli esperti degli stati maggiori di crisi dei suoi partner sociali. Dialogando con questi ultimi, transfair avverte che adempiono all’obbligo di tutela che hanno in qualità di datori di lavoro e che adottano diverse misure in stretta collaborazione con l’UFSP al fine di proteggere il proprio personale. Ora più che mai sono richieste qualità come condiscendenza e buon senso.

Dubbi o domande?

I partner sociali di transfair sono ben preparati. Gli esperti, i servizi specializzati e le persone di coordinamento lavorano 24 ore su 24 per rispondere alle sfide del coronavirus. Tutti i partner sociali hanno messo a disposizione siti Intranet con informazioni su misure, regole di comportamento e FAQ specifiche alle aziende. Oltre a ciò, ci si può rivolgere a diversi servizi di contatto. Tuttavia, transfair esorta i suoi membri a consultare prima di tutto i siti web esistenti e le FAQ.
 
FFS: i dipendenti che lavorano nei gruppi professionali esposti (distribuzione assistita, personale di pulizia, polizia di trasporto) e che hanno domande o dubbi sulla situazione attuale possono rivolgersi alla hotline appositamente istituita dalle FFS a questo scopo (058 900 76 55). Per questioni di natura medica inerenti all’idoneità e alla capacità lavorativa, si prega di chiamare l’Health & Medical service incaricato dalle FFS: 058 900 76 96. Per tutte le altre questioni relative al personale, i collaboratori e i superiori possono rivolgersi allo 051 220 20 20, mentre in caso di domande di carattere generale si può inviare una mail all’indirizzo notfall-krisenmanagement@sbb.ch. FAQ FFS
 
Posta: per domande di tipo medico, si prega di contattare la hotline dell’UFSP: +41 58 463 00 00 (dalle ore 8:00 alle 18:00). Per domande inerenti al coronavirus, i collaboratori e i superiori possono trovare risposte aggiornate nel Q&A oppure rivolgersi a: cus@post.ch.
 
Swisscom: per i collaboratori di Swisscom sono a disposizione nell’Intranet FAQ con tutte le principali domande e risposte. In caso di domande sulla salute, i collaboratori possono chiamare – anche dall’estero – il servizio di emergenza di Swisscom: 0800 88 00 88. Il personale medico di questo servizio risponde alle domande 24 ore su 24. Per tutte le questioni concernenti il lavoro, come ad esempio se è possibile il telelavoro, si prega di rivolgersi ai superiori o al reparto HR Advisory (0800 800 144 o hr.advisory@swisscom.com). Il Care gate si occupa di tutte le domande personali. Se ad esempio un membro della famiglia è ammalato o la mole di lavoro è molto elevata, ci si può rivolgere al seguente numero: 0800 680 860.
 
Amministrazione pubblica: i dipartimenti e gli uffici tengono costantemente aggiornati i propri collaboratori sui siti Intranet.

transfair è a disposizione dei suoi membri

transfair comprende i dubbi sollevati dai propri membri sulle misure professionali e riceve volentieri comunicazioni di questo tipo via e-mail. Il sindacato rimane a disposizione dei suoi associati per delucidazioni su questioni in materia di diritto del lavoro.

Diritto del lavoro in tempi di coronavirus – tutto quello che devi sapere

Il Consiglio federale ha adottato misure a tutela della salute della popolazione. Ma cosa significano questi provvedimenti per me e per il mio lavoro? transfair dà tutte le risposte e mette a disposizione dei suoi membri le seguenti FAQ.

> FAQ