Il congresso di transfair rivendica «Ridurre i costi ed esternalizzare i posti di lavoro non sono una strategia!»

Il congresso di transfair rivendica «Ridurre i costi ed esternalizzare i posti di lavoro non sono una strategia!» ave mario / fotolia
23.05.2019

Al congresso straordinario del 24 maggio 2019 a Friborgo i delegati hanno approvato all’unanimità un’importante risoluzione di categoria: «Ridurre i costi ed esternalizzare i posti di lavoro non sono una strategia!».

transfair constata che l’obiettivo principale di Swisscom è ridurre le spese – anche nel 2019. Per raggiungere questo traguardo, l’impresa punta sull’automatizzazione, sulla digitalizzazione, su processi di lavoro semplificati nonché su ampie riorganizzazioni ed esternalizzazioni.
 
Il sindacato vede un rischio in questa continua instabilità strutturale, combinata con l’attuazione di un sistema di gestione agile. La sensazione di incertezza tra il personale aumenta, il che è nocivo al clima aziendale e può dimostrarsi controproducente.
 
Per transfair è chiaro che continuare a ridurre i costi non può più essere una strategia. Con la sua risoluzione il sindacato si adopera per il mantenimento dei posti di lavoro, del livello delle condizioni salariali e d’impiego e contro la continua diminuzione dei costi.
 
transfair avanza le seguenti rivendicazioni nei confronti di Swisscom:
  1. fermare i tagli di posti di lavoro;
  2. trasmettere nei confronti del personale un messaggio positivo e ambizioso, basato su una chiara strategia;
  3. evitare a tutti i costi l’opzione comoda delle esternalizzazioni.
> Risoluzione (PDF)
Ambiti d'impiego
Swisscom