Da Swisscom a cablex

Da Swisscom a cablex © Weissblick
22.03.2019

Con il trasferimento del Customer Field Service (CFS) da Swisscom a cablex, per circa un migliaio di collaboratrici e collaboratori si profila un cambio del datore di lavoro. transfair ha fissato le sue priorità.

Il sindacato è stato informato del progetto di raggruppamento dei settori CFS iniziato da Swisscom e cablex.

Nel quadro di questo progetto, le priorità di transfair si concentrano sul personale e si articolano su due principali tipi di garanzie:
  • prospettive professionali a lungo termine;
  • buone condizioni d’impiego.
 
Il raggruppamento dei settori CFS di Swisscom e di cablex è una risposta logica alla fortissima concorrenza e alle evoluzioni tecnologiche che hanno portato a una diminuzione delle attività di questo settore presso Swisscom. Questa decisione deve permettere alle collaboratrici e ai collaboratori estremamente competenti di poter proseguire la loro attività professionale al servizio della clientela.
 
Come firmataria di un buon contratto collettivo di lavoro con il sindacato transfair, cablex rimane un datore che offre condizioni di lavoro vantaggiose. Il sindacato prende in ogni caso sul serio le preoccupazioni del personale e lo accompagnerà lungo tutto il processo. Infine, transfair continuerà ad assumere il suo ruolo di partner sociale nel quadro delle negoziazioni con i datori. 
Ambiti d'impiego
cablex, Swisscom