Sondaggio tra il personale 2016: la politica lascia le sue tracce

Sondaggio tra il personale 2016: la politica lascia le sue tracce © jannoon028
25.01.2017

Oggi, il Consiglio federale ha preso atto dei risultati del sondaggio effettuato tra il personale nel 2016. Anche transfair li ha analizzati. Oltre a risultati rallegranti, l’indagine evidenzia in modo alquanto palese anche gli effetti negativi causati dalla politica degli scorsi anni.

Iniziamo dalle note positive: l’identificazione dei collaboratori federali con la propria attività e la disponibilità all’impegno sono tuttora elevate. Ancora adesso l’Amministrazione può contare su persone motivate, disposte a compiere sacrifici e che si identificano appieno con il proprio lavoro e la loro attività nel servizio pubblico.

Disponibilità all’impegno, ma ancora per quanto?
In vista dei risultati nell’ambito delle prospettive professionali, è tuttavia lecito domandarsi fino a quando questa disponibilità rimarrà a tali livelli. Negli ultimi anni, questo valore è continuamente calato. Considerando la politica degli ultimi anni (due anni consecutivi senza misure salariali a titolo generale e con uno sviluppo salariale individuale dimezzato) e i continui tagli al credito per il personale nonché all’organico non c’è dunque da meravigliarsi. Le prospettive mancanti sono la causa del dibattito fallito in Parlamento, motivato dalle ideologie.
Ambiti d'impiego
Amministrazione pubblica