Secondo incontro con il CEs

Secondo incontro con il CEs © VBS/DDPS
12.12.2017

Il 28 novembre scorso, le associazioni del personale si sono riunite con il Capo dell’esercito (CEs), il Comandante di corpo Philippe Rebord, nel quadro del secondo incontro delle parti sociali dell’anno. Oltre agli adeguamenti previsti nell’ambito del servizio obbligatorio e dell’armamento, tra i temi centrali figuravano l’Ulteriore sviluppo dell’esercito (USEs) nonché i regolamenti di pensionamento per i militari di professione.

Gli incontri dei partner sociali, due volte all’anno, permettono a transfair di discutere con il CEs e pertanto ai massimi livelli le questioni che stanno maggiormente a cuore ai collaboratori dell’esercito. Un tema importante a questo proposito è l’USEs. Grazie ai grandi sforzi intrapresi dalle RU dell’esercito, per molti collaboratori interessati dai cambiamenti sono già state elaborate diverse soluzioni e si sta tuttora lavorando alacremente ad altre.
 
L’obiettivo è tuttora di evitare licenziamenti e fare valere un obbligo di diligenza maggiore nei confronti dei collaboratori d’età superiore ai 55 anni e con più di 20 anni di servizio. Anche transfair è fortemente impegnato a trovare soluzioni accettabili a favore degli associati interessati e a offrire assistenza ai propri membri in questo processo di cambiamento.
 
Fissata una tabella di marcia per le soluzioni di pensionamento
Per i lavori concernenti i regolamenti di pensionamento per i militari di professione è stato stabilito uno scadenzario. Anche il coinvolgimento delle associazioni del personale è cosa decisa: transfair parteciperà a diverse riunioni del sounding board, al fine di rappresentare gli interessi di tutti i collaboratori. La prima riunione è fissata per la metà di gennaio 2018. Prima del mese di maggio 2018, è improbabile che si giunga a risultati intermedi. Il Consiglio federale vuole decidere su un’attuazione concreta nell’estate 2018.
 
Infine, le associazioni del personale sono state informate anche sullo stato attuale del servizio d’obbligo (validazione di servizi per la formazione e formazione continua personale) e dell’approvvigionamento nel campo della sicurezza dello spazio aereo (sostituzione F/A 18 e sistemi di terra per la sicurezza dello spazio aereo). Alla riunione è stato affrontato anche l’aumento di premio concernente l’assicurazione militare. Malgrado questo indesiderato e massiccio incremento, le prestazioni dell’assicurazione rimangono vantaggiose.
 
I colloqui delle parti sociali proseguiranno l’anno prossimo nella maniera consueta. La prossima riunione è stata fissata al 7 giugno 2018.
Ambiti d'impiego
Sic mil, DDPS