Primo colloquio sui salari per il 2018 con il Consigliere federale Ueli Maurer

Primo colloquio sui salari per il 2018 con il Consigliere federale Ueli Maurer © transfair
17.02.2017

Il 15 febbraio scorso, i partner sociali dell’Amministrazione pubblica si sono incontrati con Ueli Maurer nel quadro di un primo colloquio sui salari. Il Consigliere federale si è dimostrato disposto a entrare nel merito delle rivendicazioni avanzate dai sindacati e a stanziare mezzi finanziari per le misure salariali del 2018. Le associazioni del personale si sono fondamentalmente rifiutate di accettare modifiche all’età pensionabile per le particolari categorie di personale.

Il 15 febbraio scorso, le associazioni del personale si sono incontrate con il Consigliere federale Ueli Maurer nel quadro di un primo colloquio sulle misure salariali 2018 e su altri temi fondamentali. Il colloquio tempestivo ha permesso ai sindacati di presentare al capo del Dipartimento federale delle finanze le loro rivendicazioni prima che siano prese decisioni sul budget.

Dopo due tornate negoziali a zero aumenti, Ueli Maurer ha dimostrato comprensione nei confronti della situazione e ha fatto capire di essere disposto a stanziare i mezzi finanziari necessari per le misure salariali. transfair ha chiesto al datore di lavoro di partecipare all’ammortizzazione dell’adeguamento delle basi tecniche di PUBLICA. L’entità dei mezzi finanziari e la ripartizione tra misure salariali e misure di ammortizzazione sarà oggetto dei prossimi colloqui tra i partner sociali.

transfair rimane fermo sull’attuale età pensionabile delle particolari categorie di personale
Tra i punti in discussione figurava anche un mandato d’esame del Consiglio federale, che intende modificare l’età pensionabile delle particolari categorie di personale (guardie di confine, ufficiali e sottufficiali di carriera e personale trasferibile del DFAE). I sindacati si sono espressi categoricamente contro qualsiasi innalzamento. Il mandato e la posizione dei sindacati ora dovranno essere discussi in seno al Consiglio federale.

Le misure di austerità continueranno anche nel 2018
Tra gli altri temi in questione vi erano gli effetti della decisione del Consiglio nazionale sul budget presa nel dicembre del 2016. Si conferma che nel DFF e nel DDPS non sono esclusi licenziamenti. Anche per il 2018 il Consiglio federale prevede ulteriori misure di austerità. Presumibilmente all’inizio di giugno, i partner sociali si incontreranno nel quadro di un’ulteriore tornata negoziale al fine di concretizzare questi temi.
Ambiti d'impiego
Amministrazione pubblica