OPPCPers: come si prosegue?

OPPCPers: come si prosegue? © tunedin/fotolia
21.12.2018

Quali saranno i prossimi passi ora che il Consiglio federale ha preso una decisione? Cosa comporta la scelta dell’esecutivo in concreto? Alla fine di gennaio, transfair si riunirà con l’AFD per definire tutti i dettagli e l’ulteriore modo di procedere.

La decisione lascia l’amaro in bocca: l’età pensionabile subirà un aumento. In futuro, solo i collaboratori con più di 50 anni o più di 23 anni di servizio potranno andare in pensione a 60 anni. Che cosa significa la decisione per tutti gli altri collaboratori? Alla fine di gennaio, transfair definirà con l’AFD i punti ancora in sospeso. Dopodiché saremo in grado di fare dichiarazioni più concrete sulla situazione individuale.
 
Quali regole saranno applicate in futuro?
Ciò che ad oggi è sicuro, sono le condizioni quadro. L’età pensionabile ordinaria sarà innalzata per gli uomini a 65 anni e per le donne a 64. Chi lo desidera, potrà andare volontariamente in pensione a partire da 62 anni. D’ora in poi, il contributo del datore di lavoro alla rendita transitoria sarà calcolato in funzione dell’articolo 88f dell’OPers, il che per la classe salariale 15 significa una partecipazione del 60 - 70 per cento, a seconda dell’età pensionabile. Per quanto riguarda i contributi di risparmio supplementari del datore di lavoro, si può sperare di raggiungere condizioni paragonabili all’attuale pensionamento a 60 anni.
 
Regolamentazioni transitorie: nessuno rimarrà a mani vuote
Il cambio di sistema è previsto per il 1° gennaio 2020. Chi a tale data avrà più di 50 anni o più di 23 anni di servizio alle spalle, potrà andare in pensione in base alle regolamentazioni attualmente in vigore, ossia a 60 anni. Tutti gli altri saranno indennizzati a livello finanziario per il periodo di lavoro prolungato. L’ammontare dell’indennità, che non deve superare la metà della rendita transitoria, dipenderà dal numero di anni di servizio. L’importo massimo corrisponde a 22 anni di servizio; con ogni anno di servizio in meno l’importo si riduce proporzionalmente. A questo punto, non rimane altro che definire i dettagli. Dopo l’incontro con l’AFD, transfair informerà di nuovo sugli sviluppi.
Ambiti d'impiego
Amministrazione pubblica, DFF