La salute delle guardie di confine va tutelata!

La salute delle guardie di confine va tutelata! © GWK
07.08.2020

transfair lotta per la salute delle guardie di confine, che durante la stagione calda soffrono a causa dei pesanti e non traspiranti giubbotti antiproiettile. transfair chiede che l’obbligo di indossare i giubbotti venga sospeso per i mesi estivi. L’Amministrazione federale delle dogane (AFD) fa ancora orecchie da mercante e respinge questa importante richiesta per la salute delle guardie di confine. transfair non si lascia demoralizzare da questa situazione e continua a lottare per un alleggerimento delle regole durante la stagione calda.

La dotazione pesante rappresenta un onere per le guardie di confine: soprattutto durante la stagione calda estiva, soffrono a causa dei giubbotti antiproiettile pesanti e non traspiranti. Accumulo di calore e stanchezza sono la diretta conseguenza. La dotazione protettiva finisce così per mettere a repentaglio la salute.

Se la situazione lo consente, sospendere l’obbligo di indossare i giubbotti antiproiettile!

Per l’ennesima volta transfair è intervenuto in seno all’AFD richiedendo la sospensione dell’obbligo di indossare i giubbotti antiproiettile nei mesi estivi. Al posto di un obbligo generico, i responsabili in loco dovrebbero essere in condizione di decidere autonomamente se il giubbotto è necessario o meno in base al livello di pericolo e alla temperatura. In questo modo sarebbe possibile, ad esempio, sospendere l’obbligo di indossare i giubbotti antiproiettile nei valichi di confine, nei quali i rischi sono minori.
 
L’AFD ha respinto in ampia misura questa richiesta avanzata da transfair: l’Amministrazione delle dogane vuole mantenere in vigore il suddetto obbligo. Nelle fasi più torride è possibile sospendere l’obbligo solamente in assenza di rischi per la sicurezza, vale a dire in assenza di contatti diretti con soggetti esterni. transfair ritiene che questa misura sia insufficiente, in quanto anche in una situazione di minaccia ridotta i rischi per la salute posti dalla dotazione sono sensibilmente più elevati rispetto al rischio di un’aggressione.

Anche la salute merita la massima priorità

transfair non si arrende e continua a spingere per un alleggerimento di queste regole. Il 20 agosto 2020 transfair presenterà all’Amministrazione federale delle dogane i risultati di un sondaggio tra i collaboratori dell’AFD, il quale evidenzia soprattutto i seguenti punti:
  • oltre il 60 per cento degli intervistati ha dichiarato di soffrire già di problemi di salute a causa della dotazione;
  • l’86 per cento richiede la sospensione dell’obbligo di indossare i giubbotti antiproiettile quando la situazione lo permette. 
Questi risultati sono inequivocabili. Per transfair è quindi evidente che non è ancora stata detta l’ultima parola in materia di giubbotti antiproiettile. Il sindacato continuerà a impegnarsi anche in futuro per la tutela della salute delle guardie di confine.
Ambiti d'impiego
DFGP, ETH