La riorganizzazione di Agroscope sta prendendo forma

La riorganizzazione di Agroscope sta prendendo forma © Agroscope / Gabriela Brandle
22.08.2019

Il 21 agosto 2019 il Consigliere federale Guy Parmelin ha informato il personale di Agroscope sullo stato attuale della strategia di ubicazione dell’istituto di ricerca. Mentre non sono ancora note le effettive conseguenze sui singoli collaboratori, è stata concretizzata la ripartizione dei compiti tra le varie sedi. transfair si è incontrato con Agroscope per discutere sulla situazione e assisterà i suoi associati in questo processo.

Il Consigliere federale Guy Parmelin ha ribadito la decisione del Consiglio federale presa nel novembre 2018 nei confronti del personale: la futura struttura organizzativa di Agroscope prevede un Campus a Posieux (FR) nonché due centri regionali a Reckenholz (ZH) e Changins (VD). Le altre sedi saranno portate avanti sotto forma di stazioni sperimentali. Il 22 agosto 2019 transfair si è incontrato con il responsabile di Agroscope per uno scambio sulla situazione.
 
Ancora nulla di concreto, tranne alcune precisazioni
Le precisazioni inerenti alla futura configurazione del Campus e dei due centri di ricerca lasciano presagire le prime conclusioni sui luoghi di lavoro. Siccome sono tuttora in corso colloqui su possibili cooperazioni regionali con i Cantoni e le associazioni professionali, al momento attuale è ancora presto per dire con certezza dove saranno ubicati determinati posti di lavoro in futuro. La decisione sui concreti spostamenti di impieghi sarà resa nota nel secondo trimestre 2020. I trasferimenti sono previsti a partire dal 2022.
 
transfair ti sostiene
Prima di avere a disposizione cifre concrete, è difficile fare previsioni sugli effetti che la strategia di ubicazione di Agroscope avrà sul personale. La conferma della decisione di puntare, oltre al Campus di Posieux, anche sulle sedi di Changins e Reckenholz come centri di ricerca è da considerarsi positiva. Questo non toglie che vi saranno trasferimenti di posti di lavoro. Per questo motivo transfair rimane in contatto con Agroscope e con il Dipartimento, al fine di garantire un’attuazione corretta e socialmente sostenibile del progetto. Inoltre, il sindacato rimane a completa disposizione dei suoi membri nel caso in cui necessitino di assistenza e consulenza.
Ambiti d'impiego
Agroscope