L’USEs procede, seguito da vicino da transfair

L’USEs procede, seguito da vicino da transfair ©VBS/DDPS
23.05.2017

L’Ulteriore sviluppo dell’esercito (USEs) sta avanzando a passi da gigante. I suoi effetti sono sempre più percepibili tra i collaboratori dell’esercito e il momento in cui il loro posto di lavoro sarà soppresso o dislocato si avvicina. transfair segue il processo da molto vicino ed è in continuo e regolare contatto con i responsabili del personale.

Per molto tempo, per i collaboratori dell’esercito svizzero l’USEs non era altro che una nuvola nera e minacciosa all’orizzonte. Con l’avanzare di questo grande progetto, il personale inizia a sentire i primi effetti diretti: la chiusura della propria sede non è più soltanto un progetto parziale su un pezzo di carta, ma si concretizza. Il dislocamento del proprio posto di lavoro verso un’altra sede o un nuovo settore sta diventando sempre più una realtà, facendo aumentare la tensione. transfair è consapevole di questo fatto e segue il processo da molto vicino. Dall’autunno 2016, si tengono regolarmente riunioni del Comitato di gestione PUA, che si occupa della riorganizzazione e della soppressione dei posti di lavoro, durante le quali transfair si adopera per gli interessi dei suoi associati. Inoltre, transfair è in continuo contatto con i responsabili delle risorse umane del DDPS, dell’Esercito svizzero e anche con il capo dell’esercito.

Hai domande sulla tua situazione? Hai bisogno di sostegno e di assistenza? transfair ti informa volentieri sulle possibilità a tua disposizione e sui tuoi diritti, sia a livello individuale che durante le assemblee di sezione o di categoria.
Ambiti d'impiego
Sic mil