Incontro dei partner sociali con la FINMA

Incontro dei partner sociali con la FINMA © finma
25.03.2020

Il 17 marzo 2020 transfair ha dibattuto su questioni relative al personale con il direttore della FINMA (Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari) Mark Branson. Tra i temi in discussione vi era anche il coronavirus. I partner sociali hanno inoltre parlato di misure salariali, promozione delle donne, conciliabilità tra vita familiare e professionale e formazione continua.

Dato che la maggior parte delle funzioni in seno alla FINMA non richiedono una presenza fisica, attualmente la stragrande maggioranza del personale lavora da casa. Oltre a ciò, la FINMA ha adottato diverse misure di igiene e di protezione.
 
Tra i temi in discussione vi erano anche i salari. I partner sociali hanno parlato del meccanismo di compensazione del rincaro della FINMA. Inoltre è stata affrontata anche la questione relativa alla distribuzione delle misure salariali individuali.
 
Un altro argomento al centro delle discussioni era la problematica legata alla promozione delle donne. L’autorità di sorveglianza ha adottato diverse misure al fine di aumentare la quota rosa nelle posizioni quadro.
 
Parallelamente alla questione relativa alla rappresentazione delle donne in posizioni di alta responsabilità, all’ordine del giorno vi era anche il tema cardine della conciliabilità tra vita professionale e vita familiare. I partner sociali hanno discusso il ritorno all’attività professionale dopo un congedo di maternità così come le modalità del congedo di paternità.
 
A transfair sta a cuore la questione dell’impiegabilità del personale e in particolare la formazione continua. In questo ambito, l’autorità di sorveglianza promuove il perfezionamento dei suoi dipendenti, accordando al personale anche giorni per la formazione continua. Oltre a ciò viene impiegato anche uno strumento di rotazione delle posizioni.