FINMA: incontro con i partner sociali

FINMA: incontro con i partner sociali © finma
22.03.2021

A inizio marzo 2021, transfair si è incontrato con la FINMA per un colloquio nel quadro del partenariato sociale. Tra i temi affrontati figuravano le regolamentazioni concernenti il telelavoro, la promozione delle donne e i diritti di accesso digitali dei sindacati.

In occasione del colloquio delle parti sociali con la FINMA, transfair ha parlato con il direttore Mark Branson delle condizioni di lavoro dell’autorità di vigilanza. La FINMA ha mostrato i risultati attuali emersi dal sondaggio effettuato tra il personale. Un aspetto importante dal punto di vista di transfair è la promozione della conciliabilità tra la vita familiare e quella professionale, tra l’altro con l’incentivazione dei posti di lavoro part-time anche per i quadri nonché la promozione delle donne. 

Aumento del telelavoro

Tra le altre questioni in discussione vi erano anche le esperienze della FINMA con la crisi del Coronavirus. A questo proposito, l’autorità di vigilanza ha mostrato quali regolamentazioni applica al telelavoro dall’inizio del 2021. transfair accoglie con favore il libero accesso al lavoro da casa per tutti i settori. Ora sarà anche interessante vedere quali conclusioni la FINMA trarrà per la progettazione degli uffici dall’estensione del diritto al telelavoro dei suoi dipendenti – transfair si concentrerà su questo aspetto durante il prossimo incontro delle parti sociali.

Accesso virtuale per i sindacati

Il sindacato fatica a mettersi in contatto con i collaboratori a causa del Coronavirus e del telelavoro generalizzato. Per transfair è quindi fondamentale che la digitalizzazione non si fermi esclusivamente ai diritti di accesso dei sindacati e ha dunque discusso con la FINMA le possibilità di un diritto di accesso virtuale. Anche su questa questione proseguono le discussioni.