ELEP: la Confederazione verifica la parità salariale

ELEP: la Confederazione verifica la parità salariale © yossarian6/fotolia
11.10.2016

transfair, le associazioni del personale dell’Amministrazione federale e il Consigliere federale Ueli Maurer hanno siglato una convenzione sul controllo della parità salariale nel quadro dell’Engagement Parità salariale (ELEP). Con la firma di questo accordo, la Confederazione precede l’economia, dando il buon esempio. Anche 35 anni dopo essere stata sancita nella Costituzione, la parità salariale in Svizzera non è ancora una realtà.

La parità salariale tra uomo e donna è sancita nella Costituzione dal 1981, eppure il tema rimane d’attualità anche nel 2016. Attualmente, la differenza di salario tra uomini e donne – per lo stesso lavoro beninteso – supera il 15 per cento. Circa il 38 per cento di questa disparità è priva di ogni fondamento e pertanto da imputare a ragioni di natura esclusivamente discriminatoria. In media, una donna guadagna unicamente per motivi legati al suo sesso quasi 700 franchi al mese in meno dei suoi colleghi maschi.

I partner sociali siglano una convenzione
La disuguaglianza salariale non è un fenomeno limitato solamente all’economia privata. Anche se in misura più limitata, pure nel settore pubblico sono state constatate differenze di stipendio. È pertanto fondamentale effettuare dei controlli anche in questo senso. transfair, gli altri partner sociali e la Confederazione hanno per questo motivo siglato una convenzione che ha lo scopo di controllare la parità salariale in seno all’Amministrazione federale.

Nei prossimi due anni, tutte le unità amministrative della Confederazione sottoporranno a verifica i loro stipendi e provvederanno a eliminare eventuali discriminazioni in tal senso. Nel 2019 la procedura di verifica si ripeterà. Il controllo dei salari sarà monitorato dal Comitato di seguito delle parti sociali (CSPS).

Dal Dialogo sulla parità salariale all’Engagement Parità salariale
Il controllo degli stipendi si svolgerà nel quadro dell’Engagement Parità salariale (ELEP), che proseguirà il lavoro svolto dal «Dialogo sulla parità salariale», un progetto lanciato nel 2009. Già allora l’Amministrazione federale si impegnò con un accordo stipulato con le associazioni del personale a verificare se fosse garantita la parità salariale. Con la firma della suddetta convenzione, la Confederazione si assume la sua responsabilità di datore di lavoro e continua a dare il buon esempio, anticipando così il mercato dell’economia privata.
Anche 35 anni dopo aver integrato la parità salariale nella Costituzione, rimane ancora molto lavoro da fare. transfair non allenta la presa e continuerà a impegnarsi anche in futuro a favore delle pari opportunità.
 
Altri link

Dialogo sulla parità salariale
ELEP
Comunicato stampa e convenzione relativa al controllo della parità salariale presso la Confederazione