Coronavirus: transfair in continuo contatto con l’AFD

Coronavirus: transfair in continuo contatto con l’AFD © Wladimir1804/AdobeStock
16.03.2020

Il coronavirus suscita in tutta la Svizzera preoccupazioni e timori. Nella zona di frontiera con l’Italia, fortemente colpita dal virus e con le guardie di confine che vi lavorano, regna una situazione fuori dal comune. transfair ha preso sul serio le numerose reazioni ricevute da parte dei suoi membri e ha cercato il contatto con l’Amministrazione federale delle dogane (AFD). I partner sociali si sono tra l’altro accordati su uno scambio a cadenza settimanale sulla situazione.

Il coronavirus suscita inquietudine tra gli associati di transfair. A essere preoccupati della propria salute sono soprattutto le guardie di confine perché esposte durante l’attività lavorativa. transfair prende sul serio questi timori e per questo motivo ha contattato l’AFD al fine di porle domande inerenti alla protezione della salute. Successivamente, i partner sociali si sono incontrati per discutere le richieste di transfair.
 
Attuazione di misure mirate
L’AFD ha garantito a transfair di attenersi scrupolosamente alle raccomandazioni degli esperti dell’UFSP. Questo vale anche per l’uso di dispositivi di protezione. L’AFD ha garantito a transfair che provvederà a procurare di continuo disinfettante da distribuire in primis ai collaboratori che, a causa dei loro spostamenti dovuti agli interventi, non hanno la possibilità di lavarsi regolarmente le mani. Inoltre, sono a disposizione dei guanti. L’UFSP sconsiglia l’utilizzo di mascherine protettive, in quanto non proteggono dal contagio.
 
Scambio regolare nel quadro del partenariato sociale
Lo Stato maggiore dell’AFD, che si occupa di tutto ciò che concerne il coronavirus, è in continuo contatto con le regioni, altre autorità e i suoi partner sociali. Questo gruppo di esperti adegua continuamente le misure in base all’evolversi della situazione. Inoltre, valuta anche la richiesta di transfair se sia opportuno continuare a svolgere o meno i corsi di formazione.
 
I partner sociali si sono infine messi d’accordo su uno scambio a cadenza settimanale sulla situazione attuale. Oltre a ciò, l’AFD informerà costantemente il sindacato sulle misure adottate. transfair continuerà ad adoperarsi per la protezione dei suoi membri e a dialogare con l’AFD per trovare soluzioni.
Ambiti d'impiego
Corpo delle guardie di confine