Base logistica dell’esercito: incontro delle parti sociali

Base logistica dell’esercito: incontro delle parti sociali © knallgrün / photocase.de
21.09.2016

Il 13 settembre transfair ha partecipato ad un incontro delle parti sociali con i responsabili della Base logistica dell’esercito. Uno dei temi di dibattito è stata la prevista riorganizzazione e soppressione di personale (RSP).

Il Capo della Base logistica dell’esercito, il Divisionario Thomas Kaiser, ha informato circa le misure previste dalla RSP, nonché sui punti chiave già stabiliti per l’anno in corso e per quello a venire. Disponibilità all’azione, affidabilità, efficienza e un passaggio senza frizioni verso l’USEs (Ulteriore sviluppo dell’esercito): ecco le principali sfide, a cui la Base logistica dell’esercito è chiamata a far fronte.  Attraverso la RSP, l’effettivo dei posti dovrà essere ridotto in totale dell’8%; si tratta di una misura di riorganizzazione molto severa per la Base logistica dell’esercito: le riserve sono ormai esaurite e ulteriori tagli andranno inevitabilmente ad incidere sulla qualità delle prestazioni.

I segnali per un aumento del carico di lavoro sono molteplici
Che il carico di lavoro quotidiano sia elevato, lo si evince anche dalle informazioni relative alle assenze dovute a malattie o infortuni. La Base logistica dell’esercito è consapevole della correlazione esistente tra i due fenomeni e sta mettendo in atto diverse misure per ridurre tali assenze. Lo sviluppo di tali problematiche sarà comunque un importante banco di prova per la gestione della RSP. In occasione della riunione, si è parlato anche del progetto di attuazione della RSP. Il dato positivo è che, ad oggi, non è stato registrato alcun licenziamento a seguito della RSP. Il Divisionario Kaiser ribadisce con forza: "Chi s’impegnerà e farà bene il proprio lavoro, continuerà ad avere un posto presso la Base logistica dell’esercito."

Altri punti all’ordine del giorno sono stati gli aspetti legati alla sicurezza e all’outsourcing di determinati compiti, nonché la situazione della Base logistica dell’esercito sul mercato del lavoro. Riguardo l’assunzione dei tirocinanti alla fine del loro percorso formativo, infatti, transfair prevede ripercussioni molto negative, soprattutto circa i tagli all’aumento individuale dei salari decisi dal Consiglio federale lo scorso anno.

In futuro si terranno nuovi incontri delle parti sociali. La prossima riunione è prevista per il prossimo anno.
Ambiti d'impiego
Sic mil