Alla fine si è avverato ciò che si temeva: licenziamenti del personale

Alla fine si è avverato ciò che si temeva: licenziamenti del personale © Parlamentsdienste 3003 Bern
12.01.2017

Per i collaboratori federali l’anno nuovo inizia con una cattiva notizia. Dopo che nel dicembre 2016 il credito per il personale è stato ridotto di 50 milioni di franchi mediante una inutile e sconsiderata manovra orchestrata dai partiti borghesi, ora si avvera ciò che transfair temeva già da tempo: oggi il Consigliere federale Ueli Maurer ha reso noto che gli obiettivi di austerità possono essere raggiunti unicamente tramite licenziamenti.

Solo in dicembre il capo del Dipartimento delle finanze (DFF) aveva assicurato che i risparmi pari a 50 milioni di franchi potevano essere realizzati senza ricorrere a soppressioni di posti di lavoro. Ora fa marcia indietro e lascia abbandonato a se stesso l’intero organico federale.

È ora di mettere le carte in tavola
Noi di transfair ci diciamo indignati del modo di procedere del capo del DFF e pretendiamo che agisca una volta per tutte a carte scoperte: Ueli Maurer deve mantenere la propria promessa e adoperarsi coerentemente a favore del personale federale, nonché opporsi ai licenziamenti.

Il Consigliere nazionale e presidente di transfair Stefan Müller-Altermatt si esprime con la massima chiarezza a questo proposito: «È ora che Ueli Maurer dica al Parlamento la verità nuda e cruda, ovvero in quali ambiti è possibile risparmiare e quali compiti si possono abolire».
 
transfair continuerà la sua battaglia
transfair non si dà per vinto e continuerà anche in futuro a lottare a tutti i livelli a favore del personale federale. Faremo sentire la nostra voce in Parlamento e ci opporremo alla smania di risparmio e di tagli anche in occasione del nostro incontro con il Consigliere federale Ueli Maurer nel quadro del partenariato sociale.
Ambiti d'impiego
Amministrazione pubblica