Sfide 2018

Sfide 2018 © zhukovvvlad/fotolia

transfair si impegna a favore dei collaboratori occupati nel servizio pubblico! Anche nel 2018 transfair sarà chiamato ad affrontare diverse grandi sfide, tra cui la digitalizzazione che riguarda tutte e quattro le categorie del sindacato. transfair affronta le sfide in modo proattivo e si schiera in prima linea a tutela dei suoi associati.

Ulteriore sviluppo dei CCL FFS / FFS Cargo
I CCL attuali sono revocabili ogni quattro anni, per la prima volta alla fine del 2018. A causa della massiccia pressione esercitata dai competitori, le FFS si vedono costrette a snellire i contratti collettivi e a ridurre i costi. Nonostante i CCL in vigore abbiano un livello di qualità soddisfacente, transfair è dell’avviso che vi è necessità di sviluppo. Le prime tornate negoziali tra i partner sociali hanno già avuto luogo. Nel quadro di un sondaggio effettuato tra i membri occupati alle FFS, già nell’estate del 2017 transfair ha rilevato con lungimiranza l’esigenza di un ulteriore sviluppo. Il sindacato desidera tra l’altro impegnarsi a favore di una migliore evoluzione salariale, più possibilità di lavoro a tempo parziale e una più chiara separazione tra lavoro e tempo libero.
 
Cambiamenti nel trasporto merci
FFS Cargo deve adeguarsi alle esigenze dei clienti e diventare più snella. Grazie a un vero e proprio risanamento a livello finanziario, l’azienda sarà riportata in attivo per aumentare l’attrattività nei confronti dei futuri partner. Allo stesso tempo, l’impresa si metterà alla ricerca di partner che desiderano investire nella società con partecipazioni di minoranza. Questa situazione comporterà ennesimi drastici tagli ai posti di lavoro. transfair si impegna affinché i futuri cambiamenti avvengano in maniera socialmente sostenibile. Il sindacato si adopererà su tutti i fronti per i suoi membri e per il personale interessato dalle misure.
 
Traffico a lunga percorrenza su strada e su rotaia
Nel settore del traffico a lunga distanza sono attese importanti decisioni: tra le altre, quella dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT) che deve decidere se conferire a Domo-Reisen la concessione per il traffico a lunga percorrenza su strada. Sul fronte della rotaia, invece, è in sospeso la decisione dell’UFT: sia le FFS che la BLS si contendono concessioni per il traffico a lunga percorrenza. transfair si adopera affinché questa agguerrita situazione concorrenziale non si ripercuota negativamente sul personale. Il sindacato continua a seguire con molta attenzione gli sviluppi nel settore del trasporto su strada e su rotaia e si oppone con veemenza agli attacchi alle attuali condizioni di lavoro.