Sfide 2018

Sfide 2018 © zhukovvvlad/fotolia

transfair si impegna a favore dei collaboratori occupati nel servizio pubblico! Anche nel 2018 transfair sarà chiamato ad affrontare diverse grandi sfide, tra cui la digitalizzazione che riguarda tutte e quattro le categorie del sindacato. transfair affronta le sfide in modo proattivo e si schiera in prima linea a tutela dei suoi associati.

Innalzamento dell’età pensionabile delle particolari categorie di personale
Nel 2017, il Consiglio federale ha comunicato di voler portare l’età pensionabile delle particolari categorie di personale a 65 anni. Ora la palla è nelle mani degli uffici federali che, assieme ai partner sociali, entro la metà del 2018 sono chiamati a elaborare proposte su possibili soluzioni e definire gli effetti, i costi e le possibili regolamentazioni transitorie. Successivamente, l’esecutivo riesaminerà la questione e prenderà una decisione in merito. transfair è coinvolto in questa importante fase di elaborazione e si impegna con veemenza a favore delle esigenze dei suoi membri e del personale federale. È assolutamente necessario trovare soluzioni eque per tutti.
 
PUBLICA – la stabilizzazione continua
Dopo che nel dicembre 2017 il Parlamento si è rifiutato di approvare versamenti unici a favore di PUBLICA, è stato necessario elaborare alternative per la compensazione. transfair ha collaborato all’elaborazione di una soluzione in seno alla Commissione della cassa. Il Consiglio federale ha dato seguito al piano messo a punto dalla commissione e alla metà di gennaio 2018 ha deciso di aumentare i contributi di risparmio del datore di lavoro a favore dell’istituto previdenziale della Confederazione. Fatto spiacevole: l’aumento andrà in parte a discapito delle misure salariali per il 2019. Dopo la decisione del Parlamento, già i contributi di compensazione devono essere completamente finanziati dalle riserve della cassa pensioni – e di conseguenza dagli stessi assicurati. transfair insisterà su misure generali per il 2018 e avanzerà queste rivendicazioni in occasione dei negoziati salariali con il Consigliere federale Ueli Maurer. Infine, nel dicembre 2018 si tratterà di fare approvare questo pacchetto anche dal Parlamento.
 
Finalizzazione del sistema salariale DFAE
L’odierno sistema salariale di carriera del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) – l’evoluzione salariale non dipende dalla funzione o dal luogo di lavoro – sarà sostituito da un sistema salariale basato sulle funzioni. D’ora in poi, il salario dipenderà dunque dalla funzione. transfair è coinvolto nel processo sin dall’inizio dell’ulteriore sviluppo di questo sistema e pone soprattutto l’accento su condizioni eque ed equilibrate. Nella primavera 2018, il Consiglio federale prenderà la decisione finale; il nuovo sistema salariale entrerà in vigore il 1° gennaio 2019. transfair continuerà ad accompagnare il processo anche in futuro e si adopera a favore di un’attuazione equa e senza intoppi.